Lazio: contributi per sistemi produttivi regionali

di Teresa Barone

scritto il

La Regione Lazio, attraverso Sviluppo Lazio, concede incentivi alle reti di imprese per sostenere i sistemi produttivi locali: contributi fino a 300 mila euro.

La Regione Lazio ha pubblicato un bando a favore delle aggregazioni di imprese per favorire i progetti volti a sostenere i sistemi produttivi regionali: gli incentivi sono destinati alle Associazioni Temporanee di Imprese (ATI), Consorzi, Associazioni Temporanee di Scopo (ATS) o contratti di rete.

Le aggregazioni che fanno richiesta dei contributi devono essere formate da almeno tre PMI autonome, e operare nella Regione Lazio in uno di questi sistemi produttivi locali: Chimico-Farmaceutico del Lazio Meridionale, Agro-Industriale Pontino, Area dell’elettronica della Tiburtina, Nautica, Area dell’innovazione del Reatino.

Le agevolazioni sono concesse per sostenere i progetti di investimento che concernano la ricerca industriale e lo sviluppo sperimentale, l’innovazione di materiali, l’acquisizione di servizi reali e programmi di formazione specifica. Gli investimenti devono essere superiori alla soglia minima di 100 mila euro, mentre gli incentivi possono variare da 25% all’80% a seconda della tipologia, senza tuttavia superare il limite di 300 mila euro.

Le reti di imprese possono presentare la domanda entro il 15 maggio 2012 sul sito di Sviluppo Lazio, e successivamente inviando la richiesta presso la sede di Sviluppo Lazio a Roma.

Maggiori informazioni sui contributi sono pubblicate sul sito della Regione Lazio.