Reti di imprese nel terziario: bando in Lombardia

di Teresa Barone

scritto il

Per le reti di imprese lombarde del terziario sono in arrivo nuovi contributi dalla Regione: finanziamenti fino a 100 mila euro.

La Regione Lombardia favorisce l’attivazione di reti di imprese nel settore del terziario (commercio, turismo, servizi), attraverso un nuovo bando che stanzia contributi alle PMI che costituiranno associazioni temporanee (ATI), ma anche consorzi e contratti di rete.

Bando reti di imprese

I contributi della Regione sono destinati alle micro, piccole e medie imprese del terziario che hanno sede legale e operativa in Lombardia (area economica Ateco 2007), tuttavia possono prendere parte alle aggregazioni anche le aziende che non presentano questi requisiti (come anche altri soggetti pubblici o privati), senza ricevere i fondi regionali.

Il bando promuove le reti di imprese che presenteranno progetti volti a favorire l’innovazione tecnologia, la valorizzazione dei sistemi di gestione della qualità, lo sviluppo di prodotti e servizi che favoriscano l’ampliamento del mercato e attraverso la creazione e di un marchio di rete. I contributi sono anche finalizzati alla creazione e consolidamento di marchi o brand appartenenti alle aggregazioni e non alle singole imprese.

Possono partecipare al bando le aggregazioni costituite a partire dal 1 gennaio 2011, nonché quelle che si costituiranno entro 90 giorni dalla data di pubblicazione sul BURL della graduatoria definitiva. La Regione stanzia contributi per coprire il 50% dei costi ammessi, per importi massimi che non superano i 100 mila euro per progetto.

Il bando è pubblicato sul sito della Regione Lombardia