Occupazione: incentivi per l’autoimpiego in Molise

di Redazione PMI.it

scritto il

Per incentivare l’occupazione, e promuovere iniziative di autoimpiego, la Regione Molise stanzia nuovi contributi alle imprese locali: incentivi fino a 20mila euro.

La Regione Molise ha approvato un bando a favore dell’occupazione locale per incentivare l’autoimpiego di lavoratori considerati svantaggiati: il fondo si inserisce all’interno del programma “Azione di Sistema Welfare to Work”.

Incentivi per le imprese

Le imprese destinatarie degli incentivi devono essere attive nel territorio della Regione Molise in data non anteriore al 1 gennaio 2011,  e costituite da lavoratori residenti nella regione da almeno sei mesi inseriti nel programma “Azione di Sistema Welfare to Work”.

Queste le categorie ammesse al bando: professionisti titolari di partita IVA iscritti agli albi professionali, lavoratori autonomi, ditte individuali, società di persone, Srl, società cooperative di lavoro per la produzione di beni e servizi, imprese in franchising.

Spese finanziabili

I contributi della regione possono essere finalizzati a coprire le spese di costituzione dell’impresa, le coperture assicurative sia destinate alle persone fisiche sia ai beni strumentali, le spese per la fideiussione, i costi di eventuali consulenze tecniche e attività formative, le spese promozionali per all’avviamento dell’impresa, i costi di ammortamento, l’acquisto di beni mobili, le spese relative ai canoni di leasing di attrezzature e strumentazione, canoni di affitto di immobili e costi delle utenze fino al 20% del totale previsto.

Incentivi fino a 20mila euro

Per ogni soggetto richiedente sono previsti incentivi fino a un tetto massimo di 20 mila euro. È possibile chiedere i contributi entro le ore 12 del 30 marzo 2012, presentando la domanda presso l’Ufficio Protocollo della Regione Molise.

Consulta il bando al seguente link: Bando Welfare to Work – Regione Molise