IBM punta alle medie imprese europee

di Marianna Di Iorio

scritto il

Nel corso di una conferenza stampa, IBM ha reso noto che intende portare in Europa il suo pacchetto di prodotti dedicati alle medie imprese

Diverse aziende decidono di puntare con i loro prodotti al mercato delle medie imprese. Tra queste, IBM ha reso noto che intende portare fuori dal Nord America il suo programma Express Advantage, per diffonderlo in 23 paesi in Europa, Asia e America Latina.

La società, durante una conferenza stampa tenutasi lunedì scorso, ha annunciato che intende spendere 200 milioni di dollari per supportare lo sviluppo della sua iniziativa in altri Paesi.

Negli Stati Uniti e in Canada il programma è stato lanciato circa un anno fa, ma IBM aveva debuttato con il primo software appartenente al pacchetto Express già nel 2002.

In particolare, il programma comprende non soltanto soluzioni software, ma anche server, storage e finanziamenti pensati per le aziende di medie dimensioni. Lo scopo dell’iniziativa è quello di favorire l’innovazione e la crescita.

Tra i diversi servizi che fanno parte dell’iniziativa, rientrano: una soluzione telefonica che dovrebbe consentire una riduzione dei costi di esercizio e facilitare la manutenzione; servizi di riacquisto e logistica per l’imballaggio e il trasporto dei resi; soluzioni per la gestione e la realizzazione di progetti Enterprise Resource Planning (ERP); infine, un servizio (IBM Financing Advantage) per offrire facile accesso al capitale necessario alla crescita e all’innovazione.

Secondo Steve Solazzo, general manager per piccole e medie imprese presso IBM, sul mercato attualmente sono presenti 160 prodotti del pacchetto Express che crescono attraverso il tempo e comprendono, ora, anche il software Tivoli systems management per la gestione delle infrastrutture e dei processi e il database DB2.