Web storage: fuori Yahoo! Briefcase dentro Google GDrive

di Redazione PMI.it

scritto il

Yahoo! annuncia la chiusura del suo servizio di web drive Briefcase, mentre si rinfocolano le voci di un imminente lancio di Google GDrive

Chiude i battenti dal 30 marzo, dopo dieci anni di onorata carriera, il servizio di sharing e storage online Yahoo! Briefcase.

In linea con la politica dei tagli anticrisi, la società rinuncia a sfidare Google e il suo fantomatico GDrive. Che invece potrebbe vedere finalmente la luce nel corso del 2009.

Almeno stando ai rumor della Rete, che negli ultimi giorni si sono moltiplicati a dismisura: articoli di approfondimento, forum, strani siti di servizio e tam tam degli utenti. Persino il sito di supporto Google sembra dare adito a ipotesi di questo tipo.

Per ora rimangono soli voci di corridoio, ma Google rimanda l’annuncio ufficiale davvero da troppo tempo. Forse è la volta buona, dopo la notizia data quasi per certa nel 2007.

GDrive dovrebbe tradursi in una sistema di archiviazione file realizzati con Google Docs e poi sincronizzati con quelli in locale sul Pc. In pratica, una soluzione cloud, la rivelazione tecnologica che attendere di emergere in tutte le sue potenzialità.

E lo storage online è solo una delle applicazioni possibili: non certo una killer-app per il disco fisso locale ma di certo un significativo strumento di supporto al lavoro in mobilità e condivisione.

Non è certo che Google Drive arrivi davvero a breve, quel che è certo però è il 2009 sarà l’anno del Cloud Computing.