Warner e il futuro dell’HD

di Paolo Iasevoli

scritto il

All'imminente CES la Warner Bros presenterà il Total HD Disc, supporto di nuova generazione che si propone di mettere fine alla guerra tra Blue-Ray e HD DVD

La tecnologia HD (High Definition) è sicuramente l’assoluta protagonista dell’attuale mercato consumer: Tv e lettori basati sull’alta definizione stanno spopolando e anche le console di nuova generazione (Xbox 360 e Playstation 3) sono dotate di drive HD. Un pernicioso problema ne sta però minando la diffusione: la presenza di due differenti supporti incompatibili tra loro, il Blue-Ray Disc e l’HD DVD. Ma ora la Warner Bros. sembra voler mettere fine alla disputa presentando un nuovo formato: il Total HD Disc.

Nati come evoluzione del Dvd, i dischi ottici di nuova generazione sfruttano la tecnologia a laser blu che permette di raggiungere una grande capacità di memoria, fino a 30 GB per l’HD DVD e fino a 50 per il più costoso Blue-Ray. Questi sono stati sviluppati rispettivamente da Toshiba / Hitachi e da Sony, creando una frattura tra le aziende informatiche, di elettronica e tra le major cinematografiche che si sono apertamente schierate a supporto dell’uno e dell’altro contendente, in una lotta che ricorda quella tra VHS e Betamax nei primi anni ’80. Ne risulta un probabile vantaggio per i consumatori derivante dall’agguerrita concorrenza ma anche una notevole confusione e soprattutto l’impossibilità di avvalersi di un lettore che possa leggere entrambi i formati, nonostante LG stia per lanciare un player in grado di riuscirci.

Come salvifico messia giunge Time Warner che, tramite la sua divisione cinematografica, è in procinto di presentare un nuovo supporto che risulta compatibile sia con i lettori Blue-Ray che con quelli HD DVD. L’obiettivo dichiarato dal CEO Barry Meyer è venire in aiuto di negozianti e consumatori riducendo il numero di formati presenti nei punti vendita, che attualmente sono ben tre (infatti c’è ancora il ‘vecchio’ Dvd), offrendo un unico disco dalle stesse potenzialità e compatibile con ogni tipo di lettore. Le caratteristiche del Total HD Disc non sono ancora note ma è certo che il suo esordio all’imminente CES creerà non poco scompiglio nel mercato dell’alta definizione.