BT e Vodafone: un accordo che pensa alle PMI

di Marianna Di Iorio

scritto il

Grazie all'accordo raggiunto tra BT e Vodafone è stata lanciata una nuova soluzione VoIP dedicata al mercato delle piccole e medie imprese

È stato ufficializzato oggi l’accordo tra Vodafone e British Telecom-Italia che diventa, dunque, il primo operatore virtuale fisso-mobile.

Le due società si sono incontrate nel Regno Unito e hanno comunicato la loro prima offerta. Si tratta di Office Anywhere, un sistema basato su Windows Mobile, ma che ha anche funzioni aggiuntive per il VoIP e, secondo quanto annunciato da BT, dovrebbe rivolgersi al mercato delle piccole e medie imprese.

L’offerta, non molto diversa da quella di Skype, dovrebbe consentire di effettuare chiamate VoIP da qualsiasi rete WiFi. In dettaglio, l’operatore fornirà un telefono Windows Mobile sul quale è presente un client VoIP SIP (Session Initiation Protocol) e gli utenti, a questo punto, potranno telefonare da qualsiasi punto WiFi, sia pubblico che privato, e potranno essere raggiungibili ad un secondo numero telefonico. Le chiamate ai telefoni fissi, secondo quanto annunciato, saranno gratuite.

I vantaggi che BT intende offrire alle aziende di piccole e medie dimensioni riguardano le funzionalità di email push e di sincronizzazione di rubrica e agenda. Inoltre, rientra anche la possibilità di non dover installare nulla nella sede dell’azienda in quanto si tratta di una soluzione hosted.