Microsoft ha acquisito Yammer

di Tullio Matteo Fanti

scritto il

Microsoft ha acquisito Yammer: il servizio manterrà la sua identità integrandosi nel vasto parco di offerte del gruppo di Redmond rivolte al business.

Microsoft ha acquisito Yammer, dando così forma concreta ai rumor che si sono susseguiti nelle scorse settimane. L’operazione ha portato il popolare social network indirizzato all’utenza business nelle mani del gruppo di Redmond per una cifra pari a 1,2 miliardi di dollari.

L’acquisizione permetterà ben presto a Microsoft di inglobare nuovi strumenti di social networking all’interno di numerosi prodotti e servizi proposti alle aziende, sfruttando così il crescente interesse nei confronti degli strumenti sociali all’interno del mondo business.

Yammer offre infatti un servizio gratuito già ben rodato e apprezzato, grazie al quale creare un social network privato in modo semplice e funzionale, in grado di ridefinire il modo in cui i team di lavoro possono comunicare tra loro.

Nonostante l’acquisizione, David Sacks, attuale CEO Yammer, manterrà la sua posizione attuale all’interno del gruppo. Ciò significa che il servizio non cesserà di esistere nella sua declinazione attuale; chi è già cliente Yammer continuerà ad esserlo senza interruzioni e il servizio rimane garantito per tutti i suoi utenti.

L’integrazione futura tra i servizi offerti da Yammer e gli strumenti già in mano a Microsoft permetterà di creare nuovi interessanti scenari per quanto riguarda le soluzioni di social network a livello corporate, basi pensare alle possibili sinergie con prodotti quali Office 365, Dynamics, SharePoint e Skype.

Tra gli scenari possibili, l’utilizzo di Yammer per gestire ed espandere le relazioni professionali, collaborare e condividere i documenti Office e l’utilizzo delle videoconferenze per aggiornamenti e comunicazioni.

 

I Video di PMI

Perché i dati dei collegamenti LinkedIn vanno scaricati