Linkem porta il WiMax a Crotone

di Giulia Gatti

scritto il

L'operatore Wimax Linkem e il Comune di Crotone hanno firmato ieri un accordo per la realizzazione di un sistema basato su tecnologia Wimax per consentire ai cittadini di connettersi in broadband senza collegamenti con fili o cavi

L’operatore Wimax Linkem e il Comune di Crotone hanno firmato ieri un accordo per la realizzazione di un sistema basato su tecnologia Wimax in grado di consentire la connessione a banda larga su ampi spazi, senza l’uso di collegamenti con fili o cavi.

Il direttore generale di Linkem, Carlo Simeone, ha in proposito dichiarato: «Stiamo lavorando per diffondere il Wimax in tutta Italia, dal Veneto alle isole. Il nostro impegno, soprattutto nel Mezzogiorno, è un segnale forte e chiaro dell’opportunità di sviluppo sociale ed economico data dal Wimax nelle aree più penalizzate dal digital divide».

Il Comune di Crotone, in una nota congiunta con l’azienda Linkem, ha dichiarato «di voler infrastrutturare la città con un moderno sistema di telecomunicazioni radio che non ha bisogno dell’interramento del cavo e delle successive e costose opere di manutenzione, che tanto disagio causano alle attività urbane».

Nelle parole del vice sindaco Arturo Crugliano Pantisano è evidente quanto questa intesa rappresenti «Un momento importante per la nostra città. Una delle linee del primo piano strategico della città voluto dal Sindaco Peppino Vallone e recentemente approvato, quella dell’accessibilità e dell’innovazione tecnologica, si sposa idealmente con quanto è avvenuto attraverso la sottoscrizione di questa intesa».

Secondo quanto siglato nell’accordo la stessa Linkem si impegnerà a finanziare la nuova rete Wimax, a fronte di un progetto che, spiega Simeone, «consentirà ai cittadini di collegarsi alla rete e navigare su Internet ad alta velocità anche in mobilità». E grazie a questo accordo, Crotone sarà la prima città ad essere totalmente servita dalla nuova tecnologia Wimax.

I Video di PMI