Infrastrutture, cosa fare entro il 2010, l’esempio del Ministero della Giustizia

di Noemi Ricci

scritto il

Con le linee strategiche pubblicate per il triennio 2008-2010 il CNIPA chiede alle PPAA di razionalizzare le proprie infrastrutture IT e fornisce anche un sostegno diretto a iniziative pilota

Gli aspetti presi in considerazione nello studio di fattibilità sono stati
le caratteristiche di base di una sala server che fosse in grado di ospitare le infrastrutture tecnologiche necessarie a rendere disponibili agli utenti, via rete, le applicazioni dell’informatica Civile, Penale, Minorile e Giuridica;

la comparazione tecnico economica delle principali ipotesi di consolidamento e virtualizzazione degli apparati, in funzione di diverse ipotesi organizzative, a partire dal consolidamento a livello distrettuale delle installazioni oggi già esistenti; i costi e tempi di realizzazione delle varie soluzioni individuate; i possibili benefici delle varie soluzioni individuate.

Un aspetto importante da considerare e prevedere sia a livello di servizi nazionali che distrettuali è il Disaster Recovery o business continuity, concetto importantissimo, attualmente non presente nell’amministrazione della giustizia.

È stata prevista invece la migrazione dalla RUPA al SPC necessaria nel processo di consolidamento, perché non è possibile effettuare un reale consolidamento senza una rete geografica valida.

È indispensabile inoltre avere un nuovo modello per l’assistenza tecnica sul territorio. Attualmente per l’assistenza tecnica qualificata vengono spesi oltre 40 milioni di euro all’anno. tale spesa può essere ridotta adottando la distrettualizzazione. Ma questa deve essere accompagnata da un maggior potere di controllo di spesa dei dirigenti informatici distrettuali oltre che dalla riqualificazione del personale tecnico dell’Amministrazione, con acquisizione di competenze specifiche sugli applicativi dell’amministrazione.

I risultati che si possono ottenere attuando nelle Pubbliche Amministrazioni iniziative di questo tipo sono una riduzione dei costi operativi di oltre il 50% per il trasporto, un incremento della banda aggregata di oltre il 100% e un miglioramento dei livelli di servizio.

Per ridurre i costi è fondamentale la connessione all’amministrazione locale (in particolare per regioni e comuni) questo consente di risparmiare sia sulla connettvità che sui servizi.

I Video di PMI

Aliquote IRPEF e scaglioni di reddito