Twitter defacciato da hacker iraniani

di Matteo Campofiorito

scritto il

Nelle scorse ore Twitter ha subito un attacco che ha portato al defacement della propria home page. A mettere in ginocchio il popolare servizio di microblogging è stato il gruppo “Iranian Cyber Army“, così si è firmato il gruppo di hacker (o sarebbe meglio dire cracker, visto l’intento “distruttivo”).

Nel messaggio che campeggiava in home page era presente un chiaro attacco agli Stati Uniti:

Gli U.S.A. pensano di controllare e gestire Internet ma non è così, Noi controlliamo e gestiamo Internet con il nostro Potere.

Attualmente Twitter è ritornato alla normalità, ripristinando la consueta home page e il team del servizio ha anche offerto qualche informazione in più sulle cause dell’attacco.

Stando a Twitter Status, l’account che notifica in tempo reale problemi al servizio di microblogging, il problema sarebbe stato determinato da una falla nel sistema dei DNS di Twitter.

I record DNS sarebbero stati modificati sfruttando una falla, dunque non si dovrebbe parlare di un vero e proprio defacement ma di un redirect verso una pagina dell’Iranian Cyber Army.

I Video di PMI

Video su Facebook: impariamo dai più bravi