Google introduce "Malware details" in Webmaster tools

di Cristiano Ghidotti

scritto il

Tra gli obiettivi di Google c’è anche quello di migliorare continuamente la qualità e la sicurezza della navigazione, soprattutto per coloro i quali si affidano proprio al suo motore di ricerca per trovare le informazioni desiderate.

In quest’ottica si colloca l’introduzione di una nuova funzionalità all’interno del servizio Webmaster tools, in grado di venire incontro a chi gestisce direttamente i siti Web, rendendo loro più semplice l’individuazione e l’eliminazione di codice maligno.

Attraverso lo strumento “Malware details“, è possibile venire a conoscenza della presenza di eventuali falle che rendono il server e il navigatore potenziali vittime di attacchi da parte di malintenzionati. Inoltre, Google fornisce anche utili indicazioni al fine di porre rimedio al pericolo.

Una volta individuato un malware, il sistema invia automaticamente un avviso al gestore del sito, il quale potrà poi sistemarlo e, una volta ripristinata una situazione di sicurezza, notificarlo a Google così che il motore di ricerca possa tornare ad indicizzare normalmente le sue pagine.

Inoltre, va segnalata anche l’introduzione della funzione “Fetch as Googlebot“, in grado di simulare il comportamento del bot di Google e fornire informazioni sull’ottimizzazione delle keyword.

I Video di PMI

La mia attività su Google my business: i dati che danno soddisfazione