La rivoluzione smartphone firmata Nokia: ecco il touchscreen N97

di Filippo Vendrame

scritto il

E’ stato presentato oggi a Barcellona al NOKIA World, il nuovissimo NOKIA N97 e già  tutta la Rete sta “impazzendo”.

Per Nokia questo modello rappresenta una vera svolta: l’N97 sarà  uno smartphone a 360° pensato non solo per la fascia business, ma anche al multimedia e al Web 2.0.

Vera rivoluzione perché, con questo modello, Nokia cambia radicalmente il suo modo di concepire un cellulare avanzato: anche se si tratta del successore dell’N96, con la serie N ha davvero ben poco in comune. Semmai, il design ricorda molto due device che conosciamo bene: l’HTC TyTn 2 e l’iPhone.

Già , perché il form factor è praticamente identico a quello del tanto apprezzato HTC TyTn2. La tastiera QWERTY è analoga a quella dei prodotti HTC e lo schermo si può inclinare proprio come nel TyTN2…..

Lo schermo touch è molto grande, per la precisione 3,5 pollici come l’iPhone, e per Nokia l’interazione di un touchscreen così grande, con una tastiera estraibile dovrebbe rendere il nuovo N97 in grado di fare tutto o quasi.

Fino a qui l’estetica. Passiamo ora al concreto, per dire che il cuore di questo device è il tanto apprezzato Symbian, qui ottimizzato per il supporto al touchscreen.
Lo smartphone supporta sino a 48Gb di memoria fisica, di cui 32Gb già  “di serie” ed espandibili tramite SD Card sino a 16Gb.

C’è tutto quel che serve: dal Wi-Fi, al Gps, al Bluetooh. In particolare, la fotocamera posteriore monta ottiche Carl Zeiss da 5Mpx che permetteranno al Nokia N97 di girare video in qualità  DVD!

Altro punto di forza: l’N97 è già  pronto per il Web 2.0, perché grazie a tastiera e specifici software pre-installati consente di interagire con facilità  nelle social community.

Infine, pensiamo anche all’N97 per il Business: connettività  3G, Wi-Fi, Bluetooh… sono al top così come la gestione della posta e la navigazione in Internet.
Insomma premesse davvero notevoli.
Il nuovo NOKIA verrà  commercializzato a circa 550€ nei primi 6 mesi del 2009.

I Video di PMI

Video su Facebook: impariamo dai più bravi