Tratto dallo speciale:

Vaccino Covid: al via booster ai maggiorenni, prenotazioni subito

di Redazione PMI.it

scritto il

Partite le somministrazioni della terza dose di vaccino Covid ai maggiorenni: prenotazione booster anche prima dei cinque mesi per il Super Green Pass.

Mentre l’Italia registra in un solo giorno oltre 100 vittime da Covid-19 (non succedeva da mesi), si accelera sulla campagna vaccinale, anche per contenere il dilagare della nuova variante Omicron. Sono infatti partite le somministrazioni della terza dose di vaccino per i maggiorenni in tutta Italia: chi ha 18 anni, dal primo dicembre può fare la dose booster. Considerando tutta la popolazione vaccinabile, ad oggi sono stati oltre 6 milioni i richiami effettuati. Lo ha dichiarato il Ministro della Salute, Roberto Speranza, parlando alla Camera:

ad oggi sono 96.335.441 le dosi somministrate per un totale dell’87,44% della popolazione over 12 vaccinata con prima dose e dell’84,58 vaccinata con ciclo completo.

Ci sono Regioni che avevano già aperto le prenotazioni nei giorni scorsi, le altre si stanno adeguando alle direttive nazionali. L’unico requisito per ricevere la dose di richiamo è che siano passati almeno cinque mesi dal completamento del ciclo vaccinale.

Prenotazione terza dose

 Le regole per la prenotazione cambiano da Regione a Regione, di conseguenza è necessario consultare le procedure in base alla provincia in cui si vuole fare il vaccino. In molti casi c’è un portale web dedicato alle prenotazioni (ad esempio in Lazio e in Lombardia), in altri si procede a chiamata diretta (come in Piemonte), in altri ancora basta recarsi in centro vaccinale anche senza prenotazione (in Campania). N.B. Chi aveva già prenotato ai 180 giorni e vuole anticipare ai 150 giorni, in molte Regioni deve prima cancellare il vecchio appuntamento (a volte con un canale diverso rispetto alla disdetta di una prima dose) e poi prenotare un nuovo appuntamento.

=> Come disdire una prenotazione per vaccino COVID

Data dell’appuntamento

Per prenotarsi non serve che siano passati 150 giorni: i sistemi di prenotazione calcolano automaticamente il primo giorno utile e propongono di conseguenza l’appuntamento a partire da quella data in base alle disponibilità dei centri vaccinali. I cinque mesi devono essere trascorsi solo nel momento in cui viene somministrato il vaccino, per cui è possibile prenotarsi anche con largo anticipo, in modo da essere sicuri di trovare posto nei primi giorni utili.

Rilascio Super Green Pass

Dopo la terza dose viene rilasciato un nuovo Green Pass, che vale nove mesi a partire dalla data della somministrazione. I vecchi certificati, rilasciati dopo il termine del primo ciclo vaccinale, vedono ridursi la loro validità a nove mesi (l’aggiornamento scatta il 15 dicembre). La durata del Green Pass ottenuto dopo il vaccino è sempre di nove mesi, tanto per quelli dopo la seconda dose quanto per quelli dopo la terza dose.

Validità del Green Pass

E’ importante fare attenzione alle scadenze, soprattutto in considerazione delle nuove regole del Super Green Pass, che il 6 dicembre entrano in vigore in tutta Italia (anche in zona bianca).

=> Le nuove regole Covid, zona per zona e per le festività

Il Green Pass rafforzato viene rilasciato solo a chi ha fatto il vaccino o è guarito dal Covid: senza questo documento, dal 6 dicembre al 15 gennaio non si possono fare una serie di attività (mangiare al chiuso nei ristoranti, andare al cinema o al teatro…). Pertanto, è importante effettuare la terza dose prima che scada la precedente Certificazione Verde, per non rimanere scoperti nel periodo in cui sono previste le limitazioni.