Tratto dallo speciale:

Terza dose vaccino Covid, come prenotarsi nelle Regioni

di Redazione PMI.it

scritto il

Somministrazione della terza dose di vaccino anti-Covid, non solo ai professionisti e operatori della sanità: regole di prenotazioni in varie Regioni.

Sono aperte le prenotazioni per la somministrazione della terza dose del vaccino anti-Covid destinate agli operatori sanitari, vale a dire tutti coloro che svolgono la loro attività in strutture sanitarie, sociosanitarie e socio-assistenziali, pubbliche e private, nelle farmacie, parafarmacie e negli studi professionali. Si può prenotare la dose booster con età superiore ai 18 anni, dopo almeno 180 giorni (6 mesi) dall’ultima somministrazione (come da circolare del Ministero della Salute, con l’aggiornamento delle indicazioni sulla somministrazione di dosi addizionali e dosi booster). Indipendentemente dal vaccino utilizzato per il ciclo primario, sarà possibile utilizzare per la dose booster un vaccino a m-RNA autorizzato in Italia (Comirnaty di BioNTech/Pfizer). L’adesione alla vaccinazione è libera e volontaria. I soggetti coinvolti possono concordare in vari modi l’appuntamento per la dose booster.

Ad esempio (in ordine sparso):

  • in Lombardia sul portale delle prenotazioni o tramite call center (800 894 545),
  • nel Lazio attraverso la piattaforma SaluteLazio (https://prenotavaccino-covid.regione.lazio.it),
  • in Piemonte possono vaccinarsi con la terza dose i sanitari e gli over 60, con le consuete modalità regionali,
  • in Liguria si è già partiti con fragili e sanitari e dal 21 ottobre anche agli over 60 (istruzioni sul sito ufficiale),
  • in Veneto si possono vaccinare con la terza dose sanitari e tutti gli over 60 (consueto canale di prenotazione),
  • in Friuli Venezia Giulia si possono prenotare sanitari ed over 0 (CUP, farmacie, call center 0434/223522),
  • in Trentino Alto Adige, le prenotazioni per la tersa dose sono aperte agli over 60 nella Provincia autonoma di Bozano, mentre non ancora in quella di Trento.
  • in Emilia Romagna sono aperte le prenotazioni per le categorie dei fragili e i sanitari fino agli over 60, procedendo però con priorità a fragili e sanitari (con prenotazione standard),
  • in Molise si procede per categorie prioritarie, al momento ultra fragili, over 80, RSA e sanitari
  • in Toscana si prenotano sanitari ed over 60 su piattaforma online oppure in farmacia,
  • in Campania le adesioni (su invito via SMS) libere ai sanitari sono partite il 4 ottobre,
  • in Sardegna possono vaccinarsi con la terza dose gli over 60 e gli operatori sanitari, con le consuete modalità regionali (online su  https://prenotazioni.vaccinicovid.gov.it, tramite call center 800 009966, negli uffici postali e chiedendo ai portalettere),
  • in Puglia si possono vaccinare dopo 180 giorni dall seconda dose, le persone nate prima del 31 dicembre 1961 (online, via CUP e in farmacia),
  • in Sicilia si possono prenotare tutti gli over 60 oltre ai sanitari (online sul sito dedicato della Regione o su piattaforma Poste),
  • in Calabria le prenotazioni della terza dose sono disponibili solo per fragili ed ultra 80 (online su piattaforma https://prenotazioni.vaccinicovid.gov.it). Anche nelle altre Regioni le dosi addizionali e booster sono per il momento limitate alle prime categorie dei soggetti ammessi.

È anche indispensabile presentarsi al centro vaccinale muniti di autocertificazione relativa all’appartenenza alla categoria. Attualmente, quindi, possono prenotare la dose addizionale di vaccino anti Covid-19 i cittadini trapiantati e immunocompromessi, i cittadini con più di 80 anni e tutti i cittadini esercenti le professioni sanitarie e operatori di interesse sanitario. Sono coinvolti in questo terzo step della campagna vaccinale i cittadini che esercitano una professione sanitaria, sia negli studi sia nelle farmacie e parafarmacie, oltre agli operatori presso le strutture locali.