La guida contro il freddo del Ministero della Salute

di Teresa Barone

scritto il

Dal Ministero della Salute arriva la guida online contro il freddo: dieci consigli per combattere il gelo e prevenire l?insorgere di patologie.

L?Italia è stretta nella morsa del gelo e non mancano i disagi per cittadini e famiglie. Sono tante, nei centri urbani, le iniziative a sostegno delle persone che stanno affrontando grandi difficoltà a causa delle basse temperature e delle abbondanti nevicate, e sono numerose le richieste di assistenza e i ricoveri nelle cliniche ospedaliere di tutta la Penisola. Il Ministero della Salute ha attivato speciali misure di sorveglianza e prevenzione che riguardano soprattutto le fasce più deboli, anziani e bambini in primo luogo ma anche malati cronici e senza tetto.

Il Ministero ha inoltre deciso di diffondere una guida contro il freddo stilata dagli esperti, un decalogo di consigli e prevenzione finalizzato a prevenire i danni alla salute dei cittadini, spesso impreparati ad affrontare un clima così rigido. La guida è scaricabile dal sito del Ministero (salute.gov.it) e precisa, in dieci punti, quelle che sono le regole base per non correre rischi e tenere la salute al riparo dai danni causati dal freddo.

«Oltre che l?incremento di sindromi influenzali, le basse temperature possono causare, infatti, anche una recrudescenza della sintomatologia di malattie croniche, specialmente dell’apparato respiratorio, cardiovascolare e muscolo scheletrico. Nelle condizioni più estreme, si possono verificare anche casi di ipotermia ed assideramento.»

La guida contiene anche un elenco delle principali patologie causate alle basse temperature, più una sezione dedicata alla prevenzione degli incidenti domestici provocati stufe a gas o ad altra alimentazione. Ecco qui elencate le dieci regole base stilate dal Ministero per proteggersi dal gelo invernale.

1. Regolate la temperatura degli ambienti interni verificando che la stessa sia conforme agli standard consigliati e curate l?umidificazione degli ambienti di casa riempiendo le apposite vaschette dei radiatori: una casa troppo fredda e un?aria troppo secca possono costituire un?insidia per la salute. Può essere opportuno provvedere all?isolamento di porte e finestre, riducendo gli spifferi con appositi nastri o altro materiale isolante.

2. Abbiate cura di aerare correttamente i locali: l?intossicazione da monossido di carbonio è assai frequente e può avere conseguenze mortali.

3. Se usate stufe elettriche o altre fonti di calore (come la borsa di acqua calda) evitate il contatto ravvicinato con le mani o altre parti del corpo.

4. Prestate particolare attenzione ai bambini molto piccoli e alle persone anziane non autosufficienti, controllando anche la loro temperatura corporea.

5. Mantenete contatti frequenti con anziani che vivono soli (familiari, amici o vicini di casa) e verificate che dispongano di sufficienti riserve di cibo e medicinali. Segnalate ai servizi sociali la presenza di senzatetto, in condizioni di difficoltà.

6. Assumete pasti e bevande calde (almeno 1 litro e mezzo di liquidi), evitate gli alcolici perché non aiutano contro il freddo, al contrario, favoriscono la dispersione del calore prodotto dal corpo.

7. Uscite nelle ore meno fredde della giornata: evitate, se possibile, la mattina presto e la sera soprattutto se si soffre di malattie cardiovascolari o respiratorie.

8. Indossate vestiti idonei: sciarpa, guanti, cappello, ed un caldo soprabito, sono ottimi ausili contro il freddo.

9. Proteggetevi dagli sbalzi di temperatura quando passate da un ambiente caldo ad uno freddo e viceversa.

10. Se viaggiate in automobile non dimenticate di portare con voi coperte e bevande caldo.