Palermo: E-service per lo sviluppo locale

di Marina Mancini

scritto il

Fare rete per la governance: l'esempio dell'istituto Luigi Sturzo di Bagheria dimostra come le nuove tecnologie possano venire incontro alle esigenze di crescita anche dei più piccoli enti

Quando enti locali, scuola, agenzie di sviluppo, consorzi e centri di formazione uniscono le loro forze, il risultato è un vantaggio a favore dello sviluppo locale: si fa rete per la governance. È il caso del progetto “E-service per lo sviluppo locale”.

Partito nel novembre del 2006, E-service è un forum costituito da istituzioni, associazioni, imprese, organizzazioni ed enti in Provincia di Palermo, uniti insieme per elaborare e promuovere una strategia condivisa di sviluppo del territorio.

La sinergia tra le diverse realtà territoriali ha dato vita ad un centro polifunzionale di servizi che agisce da catalizzatore nei processi volti a ridurre il digital divide e a favorire l’accesso alle nuove opportunità che nascono nella società dell’informazione e della comunicazione.

Lo scopo: costruire insieme il futuro di un territorio che, minato dalla disoccupazione, dalla criminalità organizzata, possa offrire opportunità ai giovani siciliani ed evitare il brain drain, la fuga dei cervelli al Nord, o anche all’estero, in cerca di migliori opportunità.

Obiettivo del progetto, realizzato nell’ambito di un PON (Programma Operativo Nazionale misura 1 azione 1.4 L) conclusosi lo scorso dicembre 2007, è stato quello di dare vita ad una nuova idea di sviluppo locale, determinando modelli di governance, di partenariato e di integrazione che consentano la partecipazione dei cittadini alle scelte strategiche sul futuro del comprensorio che coinvolge, per primi, i Comuni di Bagheria e Santa Flavia nel palermitano.

E-learning nell’istituto Luigi Sturzo di Bagheria

Punto di partenza l’utilizzo delle tecnologie informatiche, per produrre innovazione, formazione delle risorse umane, creazione di servizi formativi e di metodi di apprendimento ed insegnamento.

L’istituto tecnico industriale Luigi Sturzo di Bagheria (PA) ha organizzato il centro polifunzionale di servizi, in collaborazione con la rete di scuole locali “Bab-el-Gherib” e numerosi partner territoriali, per favorire la cultura delle pari opportunità, sviluppare nuove competenze e accrescere le occasioni formative di giovani, adulti e persone socialmente svantaggiate.

Imponenti i prodotti realizzati: un portale web open source, un sistema di e-learning open source, learning object (moduli formativi) e materiali di ricerca per l’elaborazione di piani di sviluppo territoriale attraverso i vari forum.

I Video di PMI

Come scegliere il contenuto giusto sui social