Supplenze Scuola 2022-2033 al via: guida all’istanza online

di Redazione PMI.it

scritto il

Iscritti in graduatorie GPS e GaE: entro il 16 agosto invio domande di supplenza per l'anno scolastico 2022/2023: ecco la guida alla compilazione in PDF.

Sono aperte dal 2 agosto le funzioni per la presentazione delle istanze online relative alle domande di supplenza per l’anno scolastico 2022/2023. Possono inviare le domande tutti gli aspiranti docenti inclusi nelle graduatorie GaE che non hanno già ottenuto la nomina in ruolo ed anche coloro che sono inclusi nelle Graduatorie GPS, ottenendo in questo modo contratti a tempo determinato per l’anno scolastico che inizierà a settembre.

Vediamo di seguito come funziona la procedura.

Domanda per le supplenze Scuola

Le funzioni per la presentazione delle istanze finalizzate alla partecipazione alla procedura di cui al DM n. 188 del 21 luglio 2022 e a quella di cui all’articolo 2, comma 4, lettere a) e b) dell’OM n. 112/22 saranno disponibili fino al 16 agosto, utilizzando l’apposita piattaforma del MIUR. La domanda riguarda:

  • supplenze annuali per la copertura delle cattedre e posti d’insegnamento, su posto comune o di sostegno vacanti e disponibili entro il 31 dicembre su posto comune o di sostegno,
  • supplenze temporanee per la copertura di cattedre e posti non vacanti ma di fatto disponibili entro il 31 dicembre e fino al termine dell’anno scolastico, per le ore di insegnamento che non concorrono a costituire cattedre o posti orario.

Chi può presentare la domanda

Possono presentare la domanda tutti gli aspiranti inclusi nelle GaE ai fini delle supplenze, che non hanno già ottenuto la nomina in ruolo, e quelli inclusi nelle GPS.

Nell’Elenco Domande si deve scegliere una o più province/graduatorie per le quali intende presentare l’istanza. Se si è presenti sia nelle GaE sia nelle GPS in province diverse, e se si sceglie solo la provincia delle GaE, il sistema non permetterà poi si procedere con la procedura straordinaria di nomina in ruolo (DM 188/2022), in cui invece si possono inserire nuove preferenze o modificare quelle già inserite.

Requisiti e compilazione

Il MIUR ha fornito anche una Guida alla compilazione Istanze 2022-2023 per l’inoltro dellle domande (Guida operativa per la compilazione dell’istanza 2022-23): un approfondito tutorial in PDF che chiarisce numerosi dubbi.

Gli aspiranti docenti sono tenuti a fornire alcune specifiche informazioni:

  • possesso dei requisiti ex art.5 ter del D.L. 228/2021 per esprimere le preferenze ai fini delle immissioni in ruolo
  • ordine di preferenza delle istituzioni scolastiche per classe di concorso, per le supplenze finalizzate all’immissione in ruolo e per classe di concorso e tipologia di posto per le supplenze annuali/fino al termine delle attività didattiche;
  • possesso dei requisiti per la precedenza ai sensi della L. 104;
  • possesso dei titoli di insegnamento per i tipi posto speciali, metodi differenziati di insegnamento, lingua inglese nella scuola primaria.

La sezione Espressione preferenze supplenze annuali finalizzate alla nomina in ruolo, è attiva solo per gli aspiranti in possesso dei requisiti art.5 ter DL 228/2021, compilabile solo per il sostegno, se in possesso dei requisiti.

NB: Per il posto di sostegno non è richiesto il requisito delle tre annualità di servizio nelle istituzioni scolastiche statali.

Trasmissione con Istanze Online

Le richieste si trasmettono tramite la consueta piattaforma ministeriale, nella sezione Istanze OnLine, con accesso attraverso:

  • credenziali digitali SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale);
  • CIE (Carta di Identità Elettronica);
  • eIDAS (electronic IDentification, Authentication and trust Services).

In tutti i casi è necessaria l’abilitazione specifica al servizio “Istanze on line (POLIS – Presentazione On Line delle IStanze)”, che si ottiene avendo a disposizione un indirizzo di posta elettronica istituzionale (istruzione.it) o altro indirizzo personale e le credenziali di accesso.