Tratto dallo speciale:

Navigator nei Centri per l’Impiego, poi Patto per il lavoro

di Redazione PMI.it

scritto il

Accordo tra ANPAL Servizi e amministrazioni regionali per l’inserimento dei Navigator vincitori del concorso: i prossimi step.

Nonostante le polemiche sull’esito del concorso nazionale, nei giorni scorsi è stato comunque raggiunto l’accordo tra ANPAL Servizi e le Regioni per l’impiego dei Navigator da dislocare nei centri per l’impiego di tutta Italia, a livello provinciale.

L’intesa riguarda l’inserimento dei vincitori della selezione, i quali saranno avviati alla fase della formazione intensiva e contrattualizzati in tempi rapidi. Come ha spiegato il presidente dell’ANPAL, Mimmo Parisi:

Le politiche attive del lavoro legate al Reddito di cittadinanza entrano nel vivo.

Per ciascuna Regione è previsto un piano operativo dettagliato, che prevede le mansioni di riferimento per i Navigator, chiamati a supportare in modo concreto i Centri per l’impiego.

Nel piano operativo di assistenza tecnica viene illustrato l’intero processo di presa in carico e di accompagnamento dei beneficiari del Reddito di Cittadinanza, i quali devono stipulare il Patto per il lavoro: le attività svolte dai Navigator vengono definite proprio in base a questo processo.

I Navigator, sottolinea ANPAL Servizi, potranno assistere i Centri per l’impiego nelle diverse fasi del processo e avranno un ruolo determinante nel supportare la definizione e la realizzazione dei piani personalizzati.

Saranno anche chiamati a raccordarsi con le imprese, con le strutture di istruzione e formazione e con i Comuni.

È sempre ANPAL Servizi a chiarire l’obiettivo dell’iniziativa, vale a dire rafforzare i Centri per l’impiego per permettere ai beneficiari del Reddito di Cittadinanza di abbattere gli ostacoli che limitano le chance di realizzazione professionale.

I Video di PMI

Guida alle ferie aziendali