Pagamento Canone Rai con F24

di Teresa Barone

scritto il

Resi noti i codici tributo per versare il Canone Rai senza l?addebito in bolletta.

L’Agenzia delle Entrate ha reso note le modalità per versare il Canone Rai attraverso il modello F24, per coloro che non possono versare la tassa con l’addebito in bolletta.

=> Canone RAI 2016: esenzioni, scadenze, sanzioni

Sono informazioni che si riferiscono, quindi, a coloro che abitano nelle isole servite da reti elettriche che non prevedono connessione con la rete di trasmissione nazionale (quindi Ustica, Levanzo, Favignana, Lipari, Lampedusa, Linosa, Marettimo, Ponza, Giglio, Capri, Pantelleria, Stromboli, Panarea, Vulcano, Salina, Alicudi, Filicudi, Capraia, Ventotene), così come per coloro che hanno un apparecchio televisivo e risiedono in alloggi in affitto ma non sono intestatari di una bolletta elettrica e, infine, per il portinaio che risiede nella casa messa a disposizione dal condominio, che risulta titolare dell’utenza elettrica.

=> Canone RAI: ecco l’autocertificazione

I codici tributo “TVRI” e “TVNA” consentono quindi di pagare il Canone Rai con un modello F24, utilizzabili rispettivamente per il rinnovo dell’abbonamento e per versare il primo anno di abbonamento.