Campagna anti-fumo: spot virali via web e TV

di Teresa Barone

scritto il

I nuovi spot promossi dal Ministero della Salute per sensibilizzare sui danni causati dal fumo.

Un messaggio importante veicolato attraverso un titolo ironico, un testimonial d?eccezione (Nino Frassica), una diffusione virale attraverso social network e web: la nuova campagna contro il fumo promossa dal Ministero della Salute si basa su questi tre elementi fondamentali e si propone di sensibilizzare la popolazione sui danni causati da questo “vizio? sulla salute, sia propria sia altrui.

=> App scaricabili dal sito del Ministero della Salute

“Ma che sei scemo?? è infatti lo slogan scelto per lanciare lo spot video e lo spot radiofonico – ognuno realizzato in quattro soggetti diversi – entrambi pensati soprattutto per una diffusione sul web e per essere condivisi nei canali social.

«Il fumo – ha affermato il Ministro Beatrice Lorenzin – è il principale problema della salute a livello mondiale ed è un tema che necessita campagne continue di sensibilizzazione. La campagna, ha osservato Lorenzin, “è un po’ in contrasto con il messaggio che si sta dando negli altri Paesi Europei, nei quali si sta facendo una comunicazione più forte. Noi abbiamo voluto usare un metodo più ironico e delicato, ma non per questo meno efficace.»

Da parte del Ministro Lorenzin c?è anche la volontà di portare in Cdm, entro la fine del mese, il decreto che introduce limiti conformi alla direttiva europea, come il divieto di vendere sigarette elettroniche ai minori di 18 anni e il divieto di fumare in auto in presenza di minori e donne in gravidanza, come anche l’abolizione dei pacchetti da dieci sigarette.

=> Ministero della Salute: campagna contro il fumo

I Video di PMI

SPID: Guida al rilascio dell’identità digitale