Stipendi: statali e privati a confronto

di Teresa Barone

scritto il

La CGIA di Mestre mette sulla bilancia le retribuzioni del settore pubblico e privato.

I dipendenti statali percepiscono stipendi superiori rispetto ai “colleghi? che lavorano nel privato, tanto da mettere in tasca quasi 2mila euro all?anno in più e nonostante il blocco dei contratti.

=> Stipendi statali: blocco illegittimo

La CGIA di Mestre ha confrontato i compensi medi lordi erogati ai dipendenti pubblici e privati, constatando come nel 2014 per i primi la retribuzione media annua sia stata pari a 34.286 euro, contro i 32.315 euro dei secondi.

L?aumento graduale delle retribuzioni tra il 1995 e il 2014 c?è stato da entrambe le parti tuttavia ci sono state non poche disparità, illustrate da Giuseppe Bortolussi:

«Pur avendo contribuito a ridurre la spesa il blocco degli stipendi adottato in questi anni ha penalizzato soprattutto le soglie retributive più basse. Negli ultimi 20 anni, infatti, queste ultime sono cresciute molto meno dei livelli retributivi medio alti, senza che ciò abbia avuto degli effetti positivi sulla produttività e sull? efficienza dei dirigenti e degli alti funzionari pubblici.»

=> Licenziamento statali: reintegro possibile

Sono i dipendenti di Inps e Inail a essere retribuiti meglio di tutti, seguiti dai lavoratori al servizio delle Amministrazioni locali (Comuni, Province e Regioni).

I Video di PMI

SPID: Guida al rilascio dell’identità digitale