Farmaci da banco venduti online dal 1 luglio

di Teresa Barone

scritto il

Dal 1 luglio sarà possibile acquistare online farmaci che non richiedono ricetta medica: novità e limiti.

Via libera alla vendita online dei farmaci da banco a partire dal 1 luglio 2015: anche l?Italia si adegua alla direttiva europea che consente l?acquisto in modalità e-commerce dei medicinali che non richiedono ricetta medica, sebbene con alcune limitazioni.

=> Sanità digitale in Italia

A vendere i farmaci online, infatti, potranno essere solo le farmacie autorizzare ed effettivamente presenti sul territorio nazionale, riconoscibili da un bollino di sicurezza.

Il logo pubblicato sul sito, infatti, consentirà di prendere visione della lista ufficiale approvata dal Ministero della Salute.

Un?opportunità per i cittadini che preferiscono i canali online per acquistare i medicinali che non necessitano di prescrizione medica, ma anche un modo per contrastare le contraffazione garantendo siti web autorizzati e legali, limitando l?acquisto da portali illegali che spesso vendono farmaci privi dei principi attivi necessari.

Come afferma Annarosa Racca, presidente di Federfarma:

«Le nuove norme che entreranno in vigore il 1 luglio sono un passo avanti contro la contraffazione e assicurano al cittadino di poter acquistare online farmaci sicuri perché provenienti da siti che fanno capo a farmacie realmente esistenti. Tali siti devono esporre un logo comune europeo, approvato dalla Commissione Europea, e rimandare al portale del Ministero della salute dove saranno inserite indicazioni e avvertenze sull?acquisto online. La tutela della salute dei cittadini è quindi garantita, anche perché l?acquisto online è stato limitato, come in altri Paesi, ai medicinali senza obbligo di ricetta medica.»

=> Protezione dati e Cloud Computing nella Sanità