Report IT INAIL: bilancio 2014 e progetti futuri

di Redazione PMI.it

scritto il

INAIL e investimenti nel digitale: il Report IT 2014 e le novità del Piano Strategico 2014- 2016.

Per l?INAIL il digitale rappresenta una leva strategica determinate per migliorare qualitativamente l?offerta di servizi IT, adeguandoli sia alle esigenze dell?Istituto sia ai bisogni degli utenti.

=> PA e multicanalità: il caso INAIL

A tal fine nel 2014 è stato promosso il Piano Strategico per l?IT 2014- 2016, creato dalla Direzione Centrale per l?Organizzazione Digitale (DCOD) e definito dal Direttore generale Giuseppe Lucibello come «un cantiere aperto con tanti progetti che viene aggiornato in base all?esperienza. Gli utenti sono sempre più esigenti, richiedono servizi semplici ma di qualità.»

Per quanto riguarda il Report IT 2014, il bilancio è più che positivo: a fronte di una spesa pari a 198milioni di euro – in linea con il fabbisogno segnalato nel Piano – l?INAIL digitale vanta il sistema informativo tra i maggiori della Pubblica Amministrazione Italiana ed Europea, come dimostrano i 26milioni di login registrati in 12 mesi al portale ufficiale dell?Istituto, generando un traffico in ingresso che sfiora i 10 TeraByte. I servizi offerti all?utenza spaziano dal ramo assicurativo alla ricerca e alla prevenzione, grazia anche alla condivisione del patrimonio informativo gestito direttamente e all?attenzione rivolta agli Open Data.

Per il 2015 l?INAIL prevede di procedere con lo sviluppo dei progetti indicati nel programma 2014-2016, sia attivando nuovi interventi sia portando a termine iniziative avviate nel 2014. Ci saranno due fattori chiave di cambiamento: la tecnologia che porterà nuove sfide di innovazione e la domanda degli utenti che richiedono nuovi modelli di servizio, social e mobile.

Come si legge sul report:

«Sulla base di questa previsione, lo sviluppo della strategia IT dell?INAIL si è indirizzato verso un graduale cambiamento dei modelli operativi, passando a un?erogazione dei servizi sostanzialmente digitale e in mobilità, enfatizzando usabilità, percezione di piacevolezza e qualità nei contenuti. Il percorso futuro, ben oltre la tecnologia, mira a una profonda trasformazione infrastrutturale e applicativa, cogliendo le opportunità che l?innovazione tecnologica sta fornendo in tal senso. Sono richieste maggiore flessibilità, capacità collaborativa e apertura, sia per i dati aziendali che per servizi, bilanciate da un adeguato presidio degli aspetti relativi al governo di risorse e processi, alla sicurezza e alla privacy.»

=> Scopri le iniziative social promosse dall?INAIL

Il report completo è pubblicato sul portale ufficiale INAIL.