Turismo e cultura: Comuni italiani poco smart

di Teresa Barone

scritto il

Arriva l?anteprima dello Smart City Index 2014: quanto sono smart i Comuni della penisola?

Quanto sono smart i Comuni della penisola? Secondo il report diffuso da Between come anteprima dello Smart City Index, le città capoluogo italiane sono ancora poco orientate verso il digitale almeno per quanto riguarda le iniziative innovative in materia di turismo e cultura.

=> Scopri come l?Italia investe sulle Smart City

Portali Web, servizi innovativi attivati su smartphone e attraverso i social network: l?indagine ha monitorato le attività portate avanti dalle amministrazioni comunali stilando la classifica delle realtà urbane più smart.

Al primo posto compaiono le città metropolitane come Roma, Bologna, Torino e Firenze, seguite da Rimini, Ferrara, Ravenna, Bolzano e Bergamo. Tra le prime 10 figura anche Siena, mentre Reggio Calabria occupa l?undicesimo posto rappresentando la prima città dl Mezzogiorno di tutta la graduatoria.

Se tutti i Comuni capoluogo hanno un portale Web, la metà ha attivato un sito Internet dedicato al turismo e solo il 17% gestisce una piattaforma per la cultura. Sono poche, inoltre, le amministrazioni che consentono la prenotazione online delle strutture ricettive e l?acquisto biglietti per musei o monumenti.

=> Leggi il bando europeo per le Smart City

Per quanto riguarda le iniziative social, invece, i Comuni preferiscono comunicare via Facebook, Twitter e YouTube rivolgendosi soprattutto alle generazioni più giovani: 6 Capoluoghi su 10 è hanno attivato un canale ufficiale su una delle tre piattaforme. Nel mare delle App ufficiali, tuttavia, solo una piccola parte è finalizzata a offrire informazioni turistiche e culturali.