PA digitale, questa sconosciuta

di Teresa Barone

scritto il

Solo un terzo degli italiani dialoga con la PA via Web: sono pochi a conoscere la Pec e il 18% non ha accesso alla rete.

Gli italiani conoscono le risorse offerte dalla PA digitale? Quanto sono esperti di Pec, siti ministeriali e sportelli virtuali? Risponde a queste domande la recente indagine promossa dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per la Digitalizzazione della Pubblica Amministrazione e condotta da Formez PA, dal titolo “I cittadini – Nuovo Codice dell’Amministrazione Digitale (CAD) – Agenda Digitale”.


=> Scopri cos?è la bussola della trasparenza nella PA


Secondo la ricerca, che ha coinvolto un campione di 1439 persone intervistate telefonicamente, solo il 37% degli italiani dialogano abitualmente con la PA in modalità telematica, usufruendo dei servizi online relativi alle dichiarazioni Imu e Tarsu o effettuando pagamenti direttamente in Rete.


Il 41% dei cittadini, invece, si affida ancora agli uffici “reali? preferendo la comunicazione faccia a faccia. Di questi, un buon 18% non ha accesso alla Rete dalla propria abitazione, mentre ammonta al 13% la percentuale di coloro che ignorano le opportunità offerte dalla PA digitale.


Se solo il 2% degli utenti utilizza le applicazioni messe a disposizione via smartphoneil 29% preferisce la comunicazione telefonica. Tra i siti Web della Pubblica Amministrazione più utilizzati, invece, figurano i portali dei Comuni seguiti dai siti ministeriali e dal sito dell?Inps. Poco consultati, infine, sono invece i portali regionali e i siti delle Università italiane.


=> Leggi i dati sull?uso dei servizi digitali della PA


Ancora un dato sorprendente: solo il 9% degli italiani conosce la Posta Elettronica Certificata (Pec). Ecco il commento di Carlo Flamment, Presidente di Formez PA:


«I cittadini si ritengono soddisfatti dalla qualità dei servizi online forniti dalla Pubblica
Amministrazione, ma troppi non sanno neppure che esiste questa opportunità. Un ruolo strategico potrebbero ricoprirlo i Comuni, mettendo a disposizione persone che attraverso i call center e altre strutture aiutino i cittadini a interagire con la PA attraverso il pc. Noi, con il contact center Linea Amica, che risponde all’803001 e dispone di un portale con 600 servizi online, facciamo proprio questo, e con altissimo gradimento dei cittadini».

I Video di PMI

Google Analytics: attenzione alla Frequenza di Rimbalzo!