Valducci: un cellulare in cambio di un PC

di Roberta Donofrio

scritto il

Per superare la crisi del mercato ICT, il parlamentare Valducci propone la rottamazione dei telefonini in favore di una maggiore diffusione dei computer nelle case degli italiani

Telefonini in disuso in cambio di personal computer. È l’idea lanciata dal presidente della commissione Trasporti e Comunicazioni, Mario Valducci, per promuovere l’alfabetizzazione informatica degli italiani.

Dopo le allarmanti rivelazioni del rapporto Assinform sul calo dell’occupazione nel settore IT, il parlamentare suggerisce la rottamazione dei cellulari, tecnologia in esubero nelle famiglie italiane, in favore di un maggior utilizzo domestico del computer.

«L’andamento dell’economia ha prodotto un calo generalizzato, un po’ in tutti i settori produttivi, maggiore o minore sui diversi mercati ma innegabile. Il ministro Brunetta e lo stesso presidente del Consiglio Berlusconi, che di recente è andato a inaugurare la sede Cisco di Vimercate – specifica Valducci – hanno rilanciato il tema di un piano industriale della PA, che può essere un motore importante per il rilancio del settore dell’ICT».

«Intanto – ricorda Valducci – c’è un miliardo di euro che il Governo investe sulla banda larga: il ministro Scajola e il sottosegretario Romani ci diranno in che modo verrà investito questo miliardo proprio in questi giorni. Si tratta della infrastruttura più strategica per l’Italia, legata al futuro delle telecomunicazioni».

I Video di PMI

Servizi online della PA: credenziali di accesso