Banda larga in tutto il FVG entro il 2009

di Marina Mancini

scritto il

La Regione Friuli Venezia Giulia ritiene prioritaria l'espansione della banda larga in tutto il suo territorio e stringe un'allenza con Telecom

Ancora troppo scarsa la domanda di banda larga
in Italia secondo il presidente di Telecom Italia, Gabriele Galateri di Genola, intervenuto al convegno "Telecom Italia incontra le istituzioni e gli imprenditori" svoltosi alla Camera di Commercio di Trieste alla presenza del presidente della Regione Renzo Tondo.

Il governatore del Friuli Venezia Giulia ed il presidente di Telecom hanno iniziato un percorso di collaborazione per diffondere la banda larga in tutto il territorio regionale puntando a sviluppare tutto il compato dell’IT.

A confermarlo Tondo che dichiara così di voler rispondere alla crescenti necessità di aziende e cittadini.

Potenziare gli investimenti infrastrutturali ed i servizi innovativi, far crescere l’economia locale e globale, diffondere la banda larga sono i must che si pongono Telecom ed il Governatore per la crescita del Friuli Venezia Giulia dove Tondo vuole creare maggiori sinergie tra le agenzie di sviluppo, incluse quelle dell’Europa centro-orientale, e l’ente pubblico.

Galateri afferma che la Telecom oltre che con le Istituzioni, intende
collaborare anche con le imprese per aiutarle a rafforzare produttività e competitività e ad integrarsi nell’economia digitale, traguardo a cui il sistema produttivo italiano deve puntare se vuole stare al passo col mondo.

Ma siamo ancora lontani da un’Italia digitale: rispetto alla capacità già disponibile di banda larga l’utilizzo – riferisce Galateri – è pari a poco più del 50%.

Nel 2009 la banda larga arriverà al 96% dei cittadini del Friuli Venezia Giulia a sostenerlo ancora il presidente di Telecom.

Oltre ai consumi di imprese e delle famiglie, gli enti pubblici
utilizzeranno la banda larga per la gestione dei semafori, i servizi di
protezione civile, il monitoraggio dei consumi ed i sistemi di semplificazione
amministrativa.