A Seltatel la rete full-IP della PA

di Roberta Donofrio

scritto il

Si è conclusa la gara Consip per la prima rete "full-IP" della Pubblica Amministrazione. Seltatel disporrà di 7,2 milioni di euro per realizzare un'infrastruttura di unified communication

È stata Seltatel, azienda del gruppo Selta specializzata in sistemi di comunicazione, ad aggiudicarsi la prima gara bandita dalla Consip per la fornitura di centrali di comunicazione interamente basata sul protocollo Internet.

La società disporrà del finanziamento di 7,2 milioni di euro in due anni, per la progettazione di sistemi IP-PBX e dei relativi terminali telefonici IP nel polo tecnologico di Tortoreto, in provincia di Teramo.

Le centrali costituiranno «nuova rete dello Stato attraverso la quale le diverse amministrazioni ? centrali e periferiche ? potranno accedere a una piattaforma tecnologica che, oltre ad abbattere i costi di comunicazione, metterà a disposizione una grande quantità di nuovi servizi e consentirà anche una gestione remota delle apparecchiature, con ulteriori risparmi operativi».

L’infrastruttura consentirà non solo di effettuare chiamate VoIP, ma anche di applicare soluzioni di unified communication, per realizzare un ambiente unico di gestione dei flussi informativi, ambito in cui Seltatel ha già dimostrato la sua esperienza ottenendo la certificazione Microsoft.

«Tre anni fa – ha commentato l’amministratore delegato di Seltatel, Carlo Tagliaferri.le tecnologie Seltatel erano state selezionate da Consip per la fornitura di sistemi IP-enabled. Oggi la prima gara pubblica specificamente rivolta alle soluzioni ‘tutto-IP’ premia ancora un’azienda che continua a investire in ricerca e innovazione, e che si confronta con i maggiori concorrenti internazionali».