Capsda: le ultime tappe

di Roberta Donofrio

scritto il

Presentati a Salerno e a Caserta i Centri per l?accesso ai servizi digitali avanzati, il progetto di e-inclusion lanciato dall'Assessorato alla Ricerca e Innovazione della Regione Campania

Si conclude oggi la campagna di comunicazione dei CAPSDA – Centri per l’accesso ai servizi digitali avanzati, promossi dall’Assessorato alla Ricerca e Innovazione della Regione Campania. Salerno e Caserta rappresentano le ultime tappe del tour divulgativo partito il 30 settembre per presentare ai comuni campani le nuove piattaforme dedicate ai servizi online.

Il Progetto CAPSDA nasce con l’obiettivo di promuovere sul territorio la conoscenza e l’accesso alle tecnologie digitali ed abbattere le distanze geografiche e culturali a livello regionale, nazionale ed internazionale. I Centri, grazie all’interoperabilità dei sistemi, sono inoltre predisposti allo scambio di informazioni con la Rete delle Biblioteche Digitali della Regione.

«Con l’apertura dei Capsda diamo una risposta concreta alla domanda di innovazione in Campania consentendo a tutti i soggetti dai giovani agli anziani ed ai diversamente abili di utilizzare i servizi resi possibili dall’utilizzo delle nuove tecnologie» ha dichiarato l’assessore alla Ricerca e Innovazione Nicola Mazzocca.
Il progetto prevede la progressiva inaugurazione di 70 centri per l’accesso ai servizi digitali gratuiti presso le biblioteche di altrettanti comuni campani.

La campagna di comunicazione si è aggiudicata il prestigioso riconoscimento nell’ambito del Premio Internazionale EUROMEDITERRANEO 2008, patrocinato da Assafrica & Mediterraneo ? Confindustria e dall’Associazione Italiana della Comunicazione Pubblica ed Istituzionale, per «Aver definito un nuovo standard di comunicazione nel settore dei servizi di connessione e di rete nel sistema diffuso dei piccoli centri: vero tessuto connettivo del Paese Italia».