Tratto dallo speciale:

A scuola di export con SACE SIMEST

di Redazione PMI.it

scritto il

Un ciclo di seminari sull'internazionalizzazione per i consulenti d'azienda e un nuovo team di export coach in tutta Italia: ecco le novità di SACE SIMEST per l'accompagnamento delle PMI sui mercati esteri.

Accrescere le competenze in ambito  export e internazionalizzazione e rafforzare la conoscenza dei servizi e dei prodotti SACE SIMEST (Gruppo CDP) tra i professionisti che operano come consulenti delle PMI.

Con questo obiettivo ha preso il via il ciclo di seminari promosso nell’ambito dell’accordo di collaborazione firmato lo scorso gennaio con l’Osservatorio Internazionale dell’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Roma, in collaborazione con l’Ordine degli Avvocati di Roma.

Un percorso formativo professionalizzante che va incontro al bisogno di supporto qualificato richiesto dalle imprese ai consulenti, ha sottolineato Filippo Maria Invitti, Presidente dell’Osservatorio Internazionale ODCEC di Roma.

E la presenza di rappresentanti di altri Ordini si auspica possa dare impulso a iniziative analoghe su tutto il territorio nazionale, con l’obiettivo finale di rendere le PMI pronte a varcare in confini in modo consapevole e strutturato. Come ha infatti piegato Beniamino Quintieri, Presidente SACE:

L’Italia è un paese a forte vocazione esportativa, ma sebbene siano molte le imprese che si affacciano sui mercati esteri, sono ancora poche quelle che lo fanno in modo ricorrente, strutturato e su un numero diversificato di mercati.

Il progetto, che rientra nel programma Education to Export, supporta commercialisti, esperti contabili e avvocati nell’apprendere le conoscenze necessarie per assistere le imprese che vogliono avviare o consolidare processi di sviluppo sui mercati esteri, sfruttando soluzioni assicurative e finanziarie.

L’accordo darà il via anche all’allestimento di tavoli di approfondimento, su specifici mercati e settori, con il coinvolgimento dei professionisti e di aziende clienti.

Export coaching

L’approccio del Polo unico dell’export e dell’internazionalizzazione del Gruppo CDP è ad ampio raggio e incentrato sul concetto di accompagnamento, ascolto e coaching, per aiutare anche le imprese più piccole a fare business sui mercati esteri, esportando “di più e meglio”, ossia in modo strategico ed efficace.

A questo scopo, la vasta rete commerciale dislocata sul territorio (oltre 50 account per 14 agenzie territoriali), si è da poco arricchita di un nuovo nuovo team di gestori proprio con competenze di export coaching, la cui consulenza si affianca alla famiglia di prodotti digitali interamente dedicati alle PMI.

Giovani, con forti attitudini commerciali e votati al digitale, vicini alle aziende soprattutto laddove è più sentita la carenza di figure esperte, come ad esempio nel Mezzogiorno: ecco l’identikit degli export coach, che da qui al 2021 contano di incontrare oltre 3.500 nuove PMI direttamente in azienda, per ascoltare le esigenze degli imprenditori e guidarli nella scelta dei prodotti e servizi assicurativo-finanziari più adatti per i loro programmi di espansione commerciale su nuovi mercati e nei processi di internazionalizzazione.

L’obiettivo del nuovo team è dunque quella di aiutare le imprese a superare lo scoglio nei confronti dell’internazionalizzazione ma anche della gestione del rischio e della digitalizzazione. Infatti, come spiega Stefano Bellucci, Responsabile PMI SACE:

L’esperienza al fianco delle imprese ci insegna che non basta  offrire prodotti efficaci, semplici e accessibili: bisogna anche aiutare le imprese a utilizzarli.

Prodotti e servizi

L’offerta del Polo SACE SIMEST (prodotti 100% online) spazia dallo scouting commerciale  e dalla valutazione sull’affidabilità delle controparti estere all’assicurazione dal rischio di mancato pagamento, dal factoring digitale e dal recupero crediti ai finanziamenti agevolati per le fiere internazionali e alle garanzie per accedere più facilmente al credito bancario.

Questi prodotti si affiancano all’offerta di soluzioni più tradizionali (assicurazione crediti, cauzioni e rischi).

Grazie a uno sforzo strutturato e consequenziale portato avanti negli ultimi anni, contiamo oggi su asset importanti per servire al meglio le piccole e medie imprese – ha dichiarato l’Amministratore delegato di SACE, Alessandro Decio.

Una rete commerciale capillare e vicina al territorio, un’offerta di prodotti semplificata e digitalizzata oltre a un programma innovativo di Education to Export: il nostro sostegno al tessuto imprenditoriale poggia su solide basi.

I Video di PMI

Come consultare i bandi regionali