Come rubare follower ai propri rivali

di Floriana Giambarresi

scritto il

I social media sono usati per costruire un marchio: ecco una breve guida su come rubare follower ai diretti competitor, sia aziende che persone.

I social media sono usati per costruire un marchio e dunque sono molto importanti per imprenditori e manager: qui di seguito una breve guida per rubare follower ai propri rivali, sia che si tratti di un’azienda concorrente oppure di una persona fisica.

=> Leggi come ottenere più follower

Iniziare a fare networking, ovvero usare i social media per raggiungere le persone che operano nel proprio segmento di mercato, e in settori vicini o accessori. Effettuare poi una ricerca su Google per capire chi sono i maggiori competitor nella propria nicchia, così da vedere quali hanno le migliori community, i fan più attivi e via dicendo.

Analizzare poi le attività su Facebook degli utenti tramite un apposito sito web (ad esempio American Kennel Club) per verificare quali utenti interagiscono con determinati messaggi e quello che gli piace di più. In questo modo sarà possibile capire cosa i follower si aspettano di vedere anche sulla vostra pagina social. Analizzare poi le tendenze di Twitter.

Per “rubare” i follower al vostro rivale bisogna creare un elenco e seguire i follower più attivi: spesso sono quelli che postano domande sulla timeline della pagina aziendale; quando si presenta l’opportunità, dimostratevi disponibili e rispondete alle loro domande. La maggior parte di questa fetta d’utenza è alla ricerca di maggiori informazioni e di solito iniziano a seguire chi fornisce loro un aiuto.

=> Leggi delle aziende con i follower fasulli

I Video di PMI

Google Analytics: attenzione alla Frequenza di Rimbalzo!