Imparare dalle start up

di Chiara Basciano

scritto il

Prendere spunto dalla start up, attraverso una collaborazione attiva, per innovare.

Anche le aziende più affermate devono sapersi mettere in discussione. Il mercato si evolve velocemente e c’è sempre il rischio di rimanere indietro. Per questo le grandi aziende devono prendere ispirazione dalle start up, anche attraverso una collaborazione attiva.

=> Vai ai manager nelle start up

Un esempio di scelta intelligente è quella dei grandi magazzini britannici John Lewis, che ormai da qualche anno gestiscono un laboratorio di innovazione (JLAB) in cui collaborano con start up all’avanguardia. Da un lato le start up hanno tutto l’interesse di interfacciarsi con una realtà così consolidata, imparando strategie base, e dall’altra John Lewis può entrare in contatto con modi di operare diversi, più veloci e moderni.

=> Leggi come innovare con le start up

Si tratta di sapersi mettere in discussione aprendosi a nuove possibilità, senza per questo far crollare le basi, anzi, rafforzandole in un rapporto di reciproco aiuto. Questo esempio diventa illuminante per tutte quelle aziende storiche che non sanno come fare dell’innovazione un elemento centrale. Cambiare gli equilibri infatti può risultare difficile allora rivolgersi a talenti esterni, che nel tempo possono diventare partner o fornitori, è il modo migliore per mettersi in gioco senza timore.

=> Scopri i talenti nelle start up

L’innovazione può essere una sfida difficile, ma per chi si affaccia al mondo dell’imprenditoria può apparire più naturale e cavalcare la loro capacità può essere un buon modo per migliorare.

Fonte immagine Shutterstock

I Video di PMI

Guida ISEE: compilazione DSU