Tratto dallo speciale:

Professionisti: welfare e sostegno al reddito

di Redazione PMI.it

scritto il

Sostegno al reddito, strumenti di welfare e agevolazioni: le misure promosse dalle casse private a favore dei liberi professionisti.

Aumentano le iniziative di sostegno a favore dei liberi professionisti promosse dalle casse private, che stando a quanto previsto dal Decreto Crescita – attualmente ancora in fase di esame – potranno destinare fino al 5% dei rendimenti lordi cumulati del patrimonio per supportare il reddito degli iscritti e promuovere nuovi strumenti di welfare.

Gli enti di previdenza sono chiamati a prevedere una serie di misure volte a favorire l’attività dei liberi professionisti e l’inserimento di giovani professionisti nel mondo del lavoro.

=> Professionisti e gare: compensi minimi a rischio

La bozza del decreto parla di forme di tutela di natura socio-assistenziale ma anche di sostegno al reddito e all’esercizio della libera professione, tutte misure che potranno essere varate utilizzando una quota fino al 5% dei rendimenti lordi cumulati del patrimonio delle singole gestioni.

Il provvedimento menziona, nel dettaglio, polizze sanitarie integrative, tutela per la disabilità, ospitalità in case di riposo e assistenza, tutela per la genitorialità del professionista e in caso di invalidità temporanea.

Sono previste anche iniziative per favorire l’accesso al credito e per agevolare l’acquisto della prima casa, così come per avviare lo studio professionale e per la formazione.