NTV: Italo meglio del Frecciarossa? Milano-Roma in 2 ore e 15

di Teresa Barone

scritto il

Prosegue la disputa tra NTV e FS incentrata sull'offerta per la tratta ferroviaria Milano-Roma: Italo promette di superare il nuovo Frecciarossa.

Non si placa l’accesa polemica che vede coinvolti gli amministratori delegati di FS e NTV, basata sulla competizione tra il Frecciarossa e Italo nella tratta Milano-Roma: Nuovo Trasporto Viaggiatori SpA garantisce infatti la copertura della tratta in due ore e 20, con la possibilità di accorciare i tempi fino a 2 ore e 15, mentre dal 3 ottobre partirà anche il nuovo collegamento tra la Capitale e Venezia.

Il treno Italo, gioiello di casa NTV, sarebbe infatti pronto a collegare Roma e Milano (Tiburtina e Rogoredo) in un tempo molto competitivo, come ribadisce l’AD Giuseppe Sciarrone nel corso della fiera Innotrans di Berlino: “Abbiamo chiesto a Rfi (Rete Ferroviaria Italiana) di fare la Roma-Milano in 2 ore e 20 e siamo già in grado di farlo. Il nostro treno è già in grado di tagliare i tempi, anche a 2 ore e 15“. Non è dello stesso parere Mauro Moretti del gruppo FS, secondo il quale si tratta solo di congetture poco fattibili soprattutto se messe a confronto con le potenzialità del Frecciarossa 1000, in grado di collegare Roma Termini e Milano Centrale in 2 ore e 20.

Una sfida aperta, quindi, che vede Ntv in attesa del via libera da parte del gestore Rfi per poter testare sui binari l’effettiva capacità di Italo di mantenere le promesse annunciate. Un si che, tuttavia, tarda ad arrivare alimentando ancora di più il botta e risposta tra i due top manager. Stando alle dichiarazioni di Moretti, inoltre, alla base ci sarebbe un problema di omologazione, insormontabile per Italo e non per il nuovo Frecciarossa: “La rete ferroviaria italiana è omologata per velocità non superiori a 300 km/h. Il nuovo Frecciarossa 1000 potrà raggiungere i 360 km/h – senza modifiche dei binari e con una piccola modifica della linea elettrica“.

Il convoglio di NTV, al contrario, non avrebbe le caratteristiche necessarie per ottimizzare i tempi come annunciato superando la velocità di 300 chilometri orari, affermazione confermata anche dalla nota diffusa da Rfi che precisa come Italo non sia omologato per superare questo limite, e come il tempo stimato per collegare Roma e Milano non possa essere inferiore alle 2 ore e 40 minuti, stando anche alle norme dell’Union Internationale des Chemins de fer (Uic).