Più carte di credito contro l?evasione fiscale

di Redazione PMI.it

scritto il

Il Governo pensa a un decreto per potenziare i pagamenti elettronici e contrastare l?evasione fiscale.

Un decreto per favorire la diffusione delle carte di credito da varare entro la fine dell’estate: questo potrebbe essere il prossimo passo compiuto dal Ministero dell’Economia e dal MISE per contrastare l’evasione fiscale.

=> Leggi i consigli per gestire il controllo sui conti correnti

Il provvedimento potrebbe basarsi su una serie di misure volte a ridurre le commissioni per utilizzare i sistemi di pagamento elettronico e incentivare la diffusione dei pos tra i commercianti, come annunciato dal Ministro dello Sviluppo Flavio Zanonato davanti alla platea di Confesercenti.

L’obiettivo del decreto è quello di combattere l’evasione fiscale limitando in misura maggiore rispetto al presente i pagamenti in contanti, potenziando invece le transazioni con bancomat, carte di credito e moneta elettronica, maggiormente tracciabili da parte del Fisco.

Stando ai dati resi noti attraverso uno studio condotto dall’Istituto per la competitività I-Com e basato su cifre fornite dalla Banca Centrale Europea, infatti, i benefici del decreto potrebbero essere notevoli in materia di riduzione dell’economia sommersa e recupero dell’evasione.

=> Leggi i consigli per non farsi cogliere impreparati dal redditometro

Con il solo incremento di carte di pagamento pari a un milione, ad esempio, il PIL salirebbe dello 0,65% portando risorse superiori a 10 miliardi di euro.