Lavoro rosa: 80 euro mensili alle neo-mamme

di Teresa Barone

scritto il

Il nuovo ?bonus bebè? a favore delle mamme che lavorano: 80 euro in più in busta paga dal 2015.

Novità in arrivo per le neo-mamme lavoratrici: secondo quanto annunciato dal Premier Matteo Renzi, il Governo pensa di introdurre un nuovo bonus economico a beneficio delle madri che lavorano, un voucher mensile da percepire per i primi tre anni di vita del bambino e del valore di 80 euro.

=> Scopri le donne ai vertici delle partecipate statali

«Dal prossimo anno con il mezzo miliardo di euro che abbiamo messo sulla famiglia metteremo un contributo di 80 euro alle neomamme per ogni figlio fino a tre anni di vita».

Il nuovo “bonus bebè” potrebbe essere introdotto già a partire dal 2015 e costerebbe allo Stato un miliardo e mezzo di euro solo nel primo anno di attivazione della normativa (la cifra viene calcolata tenendo conto di un numero medio di nascite pari a 500mila l’anno).

=> Scopri le migliori aziende rosa del 2014

Ciascuna neo-mamma con un reddito non superiore a 90mila euro annui, quindi, potrebbe percepire 80 euro in più in busta paga per 12 mesi e per non più di tre anni (in pratica la retribuzione aumenterebbe di 960 euro l’anno).