Si al preside manager

di Redazione PMI.it

scritto il

La maggioranza degli italiani approva la nuova figura del dirigente scolastico prospettata dalla Riforma della Scuola.

Insegnanti, personale Ata e numerosi studenti sono scesi in piazza per protestare contro la “Buona Scuola“, la riforma promossa dal Governo Renzi che promette una ventata di novità a partire dall’anno scolastico 2015-2016.

=> Come cambia il ruolo dei dirigenti scolastici 

Tra le nuove misure anche l’ingresso dei cosiddetti presidi manager, dirigenti scolastici con maggiori poteri e autonomia che potranno definire il piano triennale dell’offerta formativa e, soprattutto, scegliere i docenti da assumere e duelli da premiare periodicamente attraverso riconoscimenti economici (nuovi scatti di merito).

Ma cosa ne pensano gli italiani? A fornire alcune percentuali è Corriere.it, come si legge anche sul sito dell’ANP (Associazione Nazionale Dirigenti e Alte Professionalità della Scuola): se la riforma è accolta positivamente dalla maggioranza degli intervistati, il 56% ha votato si per la proposta di modificare il ruolo dei dirigenti, che invece non piace al 40% degli interpellati.

Le percentuali corrispondono a questo specifico quesito:

«Gli ampi poteri previsti per presidi e direttori scolastici per ridurre le lungaggini burocratiche: l’incarico di scegliere i docenti da assumere dagli albi provinciali, di stendere il piano triennale dell’offerta formativa, di decidere a quali docenti spettino gli scatti di merito.»

=> Concorso Dirigenti scolastici entro marzo 2015 

 

 

I Video di PMI