Commercialisti: bandi 2022 a supporto dell’attività professionale

di Redazione PMI.it

scritto il

Cinque bandi della Cassa dei Dottori Commercialisti per sostenere economicamente l’attività professionale degli iscritti: contributi e finanziamenti.

Dal rimborso spese per la frequenza di asili e scuole dell’infanzia al supporto per la costituzione di studia associati, dalle agevolazioni per l’acquisto di beni e servizi ai finanziamenti agevolati: la lista dei bandi promossi dalla Cassa Dottori Commercialisti (CNPADC) a favore degli iscritti è lunga e variegata.

Sul portale ufficiale dell’Ente, è possibile reperire i singoli bandi ancora aperti e conoscere tutte le opportunità promosse a supporto dell’attività dei professionisti iscritti.

Rimborso spese asili nido e scuole dell’infanzia

Il bando riguarda la richiesta di contributi di partecipazione alle spese sostenute per la frequenza di asili nido e scuole dell’infanzia, relativamente all’anno educativo 01/09/2021-31/07/2022. Possono presentare la domanda gli iscritti alla Cassa che al 31 dicembre 2021 abbiano un’età inferiore a 40 anni, con un reddito professionale dichiarato nell’anno d’imposta 2020 (dichiarazione 2021) non superiore a 30mila. Il bando scade il 31 ottobre 2022.

Supporto all’attività professionali in aggregazione

È previsto un contributo per la costituzione, nell’anno 2022, di Studi Associati o STP per lo svolgimento dell’attività professionale in forma aggregata, o di una rete tra professionisti. La platea dei destinatari dei contributi sono i commercialisti iscritti alla Cassa al 31 dicembre 2022 non titolari di pensione diretta della Cassa, a eccezione dei pensionati di invalidità in attività, che rispettino livelli reddituali parametrati a seconda del numero di componenti il nucleo familiare, come previsto dal bando che sarà aperto dal 1° dicembre 2022 al 15 marzo 2023.

Acquisto o leasing finanziario di beni e servizi

Il bando prevede la concessione di un contributo per i commercialisti che svolgano l’attività professionale in forma singola e/o associata (Studi Associati/STP), erogato per l’acquisto o il leasing finanziario di beni e servizi funzionali allo svolgimento dell’attività professionale (hardware ad esclusione degli smartphone, licenze/abbonamenti software incluse quelle per la conservazione, gestione e protezione dei dati e mobili da ufficio). Il bando sarà aperto dal 1° dicembre 2022 al 15 marzo 2023.

Finanziamenti a supporto dell’attività professionale

Contributo per i commercialisti che dal 1° gennaio al 31 dicembre 2022 hanno sottoscritto finanziamenti per finalità strettamente attinenti allo svolgimento della professione. È previsto un contributo di 500 euro per un ammontare minimo del finanziamento di 10mila euro, mentre per prestiti superiori è riconosciuta anche una somma pari all’1% della quota di finanziamento eccedente i 10mila euro, fino ad un valore massimo del prestito di 30mila euro. Il bando sarà aperto dal 1° febbraio al 2 maggio 2023.

=> Commercialisti, la polizza sanitaria è gratuita

Bando per la formazione e le nuove competenze

È anche previsto, infine, un contributo per gli iscritti alla cassa che, per l’anno 2022, abbiano frequentato corsi o svolto attività formative idonee al riconoscimento dei crediti formativi professionali. Per avere accesso al contributo è necessario che il costo complessivo sostenuto e per le attività formative sia pari o superiore a 200 euro. Le domande potranno essere inviate dal 16 gennaio al 30 settembre 2023.