La prima ora

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Iniziare la giornata nel modo giusto ecco quali sono le cose da fare e da non fare nella prima ora di lavoro.

La giornata lavorativa è lunga e stancante saper sfruttare in maniera perfetta la prima ora della giornata, aiuterà ad iniziarla con il piede giusto. Ecco quindi quello che si deve e non si deve fare nella prima ora di lavoro.

=> Rituali mattutini per essere produttivi tutto il giorno 

La prima cosa da fare in assoluto è pensare positivo, questo vuol dire non vedere da subito tutto nero, pensare che la giornata sarò lunghissima e difficilissima, ma focalizzare il pensiero a tutto quello che ci fa stare bene. I progetti che siamo riusciti a concludere durante il percorso lavorativo, i successi avuti durante la carriera, nonché tutto quello che ci rende sereni e fieri di noi stessi. Successivamente bisogna dedicarsi al lavoro più difficile, questo perché molto spesso si tende a lasciare ciò che non ci piace per ultimo, questo errore è assolutamente da evitare, prima si risolvono i compiti più ardui prima saremo sereni.

Il primo lavoro deve essere il più difficile, in primis perché abbiamo più energie poi perchè dedicheremo le successive ore di lavoro ad impegni più leggeri. Questo però non vuol dire annullarsi e dedicarsi da subito in pieno al lavoro, durante la prima ora del lavoro è importante comunicare con chi ci sta intorno, aiuta sia noi stessi che la nostra attività, ciò deve essere fatto senza esagerare, rapportarsi con gli altri per tempi troppo lunghi può diventare una distrazione ed una fonte di deconcentrazione.

=> Le abitudini che renderanno l’anno super produttivo 

Da evitare nella prima ora di lavoro nella maniera più assoluta i social network, la messaggistica come sms mail o whatsapp, lettura di blog e di giornali. Questo perché si abbassa da subito la concentrazione e la voglia di lavorare.

Sfruttare quindi al meglio la prima ora di lavoro è un buon metodo per affrontare tutta la giornata nel migliore dei modi.

I Video di PMI