Open space

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Gli open space un ambiente lavorativo presente ormai in grande maggioranza ecco però i pro e i contro.

Gli open space sono presenti ormai in grande maggioranza in tutto il mondo, ma i dibattiti su questa realtà sono sempre presenti. 

Per molte persone sono assolutamente da evitare per altre sono essenziali, la verità sta nel mezzo. Gli open space hanno dei pro e dei contro molto precisi, c’è da sottolineare però che ogni individuo è diverso, capita così molto spesso che una persona è infastidita più o meno da dei determinati fattori. Inoltre una regola fondamentale per gli open space è l’educazione e il rispetto per i colleghi, quando tutto ciò viene a mancare l’open space diventa il luogo peggiore dove lavorare.

=> Consigli per lavorare in un ufficio open space 

L’open space secondo molti studi aiuta la produttività aziendale, inoltre la continua possibilità di confrontarsi e di scambiarsi opinioni può essere molto utile nel proprio processo di lavoro. Inoltre aiuta i lavoratori a sentirsi parte di un gruppo che lavora per un comune obiettivo, diminuendo così l’eccessiva competizione. Inoltre per i manager è un ottimo metodo per tenere sotto controllo i propri dipendenti.

L’open space come già preannunciato ha anche molti contro, anche gli studi e le ricerche si scontrano tra di loro, infatti per molti neuroscienziati l’open space è la causa di gravi cali di concentrazione e così di conseguenza diminuisce il rendimento.

=> Ufficio open space: ne vale la pena o no? 

Inoltre molte persone sul proprio lavoro preferiscono estraniarsi dall’ambiente circostante, anche se questo problema potrebbe essere facilmente risolvibile, utilizzando se è possibile delle cuffie. Infine non mancano le polemiche anche sulla mancanza di privacy e sull’eccessiva confusione che si può andare a creare se tutti i lavoratori non rispettano le regole vigenti.