Manager di successo

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Essere un manager non significa essere un manager di successo, ecco cosa cambia.

Per diventare manager bisogna avere delle caratteristiche fondamentali e precise, oltre le conoscenze e le capacità e naturalmente importante anche il percorso di studi fatto.

=> Come diventare un dirigente di successo 

Molte caratteristiche per alcuni manager sono innate, nonché coloro che hanno la capacità di guidare una squadra verso il successo in modo naturale, ma di certo chi non possiede queste caratteristiche può svilupparle con il tempo. Ma oltre queste capacità ci sono delle competenze fondamentali, che bisogna tenere a mente se si vuol diventare un manager di successo.

Ecco allora tutti quegli elementi Che distinguono un manager da un manager di successo. 

Il mondo è in continuo sviluppo, la tecnologia in primis dimostra quanto può essere veloce un progresso, per questo motivo è importante che un menager abbia la capacità di essere innovativo, ciò significa saper modificare organizzare e pianificare il lavoro a passo e insieme allo sviluppo del mondo. Di certo è importante anche capire quando farlo e come farlo.

Ma naturalmente in un percorso di lavoro non sempre va tutto come i piani, per questo anche in questo caso un menager deve sapere individuare, risolvere e se possibile evitare tutti gli eventuali problemi e rischi.

Nello stesso tempo è importante anche avere la capacità di agire tempestivamente a tutto ciò che accade nel lavoro, ciò non significa essere troppo impulsivi anzi bisogna riflettere e analizzare, ma individuare subito il problema, il cambiamento e il momento di attuazione. 

Una delle capacità che può essere sviluppata con il tempo o che può essere già innata nella persona è quella di essere ottimisti. Questa capacità serve per dare una sicurezza è una stabilità al proprio gruppo di lavoro. Proprio per quanto riguarda il rapporto con il team è importante avere la giusta energia sia nel coordinamento che nella comunicazione. Tutto il team si deve sentire coinvolto nel lavoro, non deve esserci nessun favoritismo e nessun astio fra i rispettivi colleghi. 

Ed infine per un manager di successo è necessario mantenere un controllo delle proprie emozioni ed avere la capacità di coinvolgere tutta la squadra di lavoro.

=> Manager di successo, questione di obiettivi 

Per controllare le emozioni si intende avere la capacità di limitare alcune emozioni, ciò non significa diventare il rigidi, anzi al contrario bisogna capire e individuare quali emozioni trapelare e quale no, ciò serve al team per sentire più vicino il proprio manager e a quest’ultimo per non lasciarsi troppo andare. Infine coinvolgere la squadra di lavoro è importante per lavorare veramente bene ed alzare la produttivitàCiò significa anche saper coinvolgere nel giusto modo i propri collaboratori anche nei momenti più importanti come ad esempio in fase di decisione o di cambiamento.