La funzionalità dei buoni pasto

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Buoni pasto 2016 a chi spettano e come funzionano.

Tantissimi i doveri dei lavoratori, che ogni giorno devono dedicare le proprie energie per completare gli obbiettivi al meglio, ed inoltre molto spesso neanche con i riscontri desiderati. Si parla di retribuzione, carriera, mansioni e tutto ciò che un lavoratore desidera dalla propria professione, ma non ottiene.

=> Il Cambiamento dei buoni pasto 

Presenti anche specifiche richieste dei lavoratori, che cambiamo a seconda dell’ambiente lavorativo, come i benefit. Ovviamente possono variare da lavoro a lavoro e da paese a paese, esistono i benefit più classici e quelli più particolari, ma per un lavoratore l’importante è averli. Ma tra tutti si trovano i buoni pasto, i più comuni, i più famosi ed anche i più utilizzati. I buoni pasto vengono rilasciati sia ai lavoratori part-time e full-time dal datore di lavoro, possono essere utilizzati come pagamenti nei luoghi che ne accettano l’utilizzo.

=> Buoni pasto da 7 euro, e tracciabili 

Dal 1 luglio 2015 sono stati introdoti i buoni pasto elettronici dal valore di 7 euro, una card che è andata a sostituire i classici ticket cartacei, facilmente ricaricabile e utilizzabile. I buoni pasti vengono rilasciati a quei lavoratori che superano l’ora del pasto, in quanto il loro scopo è quello di utilizzarli nella pausa pranzo. Proprio per questo i buoni pasto possono essere rilasciati ai lavoratori part time, solo in casi specifici, come un orario di lavoro che va a coprire la fascia oraria di un pasto o una distanza tra abitazione e azienda che rende impossibile il consumo del pasto a casa propria, quest’ultima ipotesi è stata recentemente confermata da una sentenza della Cassazione.

=> Ticket elettronici: i dubbi 

Anche i buoni pasto si sono trovati al centro di molte critiche, sopratutto in passato, dove l’utilizzo era vietato nella maggior parte dei posti, ad oggi la situazione è nettamente migliorata, anche se i lavoratori vorrebbero di più. I benefit in Italia come già detto, sono molto classici e spesso non riescono a soddisfare a pieno le richieste dei lavoratori. La speranza dei lavoratori è quella di riscontrare una maggiore comprensione e attenzione alle proprie richieste.