Lavoratori in trasferta

di Francesca Vinciarelli

scritto il

La trasferta se non gestita nel giusto modo rischia di diventare un momento di stress e stanchezza, ecco come evitare il tutto.

Il manager quando viaggia per affari, analizza degli elementi importanti per affrontare il viaggio nella maniera più tranquilla possibile.

=> Viaggi d’affari: come mantenere alta la produttività

Quando il manager ricerca il proprio viaggio in primis guarda al risparmio, tutto questo per ridurre i costi dei viaggi aziendali e far risparmiare l’azienda su questa voce di costo.  Inoltre la tecnologia è una delle prima esigenze per il manager in trasferta, importantissimi sono infatti gli strumenti per gestire tutto il viaggio online, dai voli, all’hotel e tutto quello che andrà ad utilizzare il manager durante la sua trasferta.

=> La tecnologia aiuta il Business Travel 

Il tutto quindi si focalizza sulla riduzione dei costi e sulla semplificazione della pianificazione. Se il viaggio viene programmato nel modo migliore tutto questo aiuterà l’azienda a diminuire le spesa e servirà al manager a vivere il viaggio con minore stress. Anche perché gli imprevisti possono presentarsi da un momento all’altro e il manager affrontare già degli eventi ricchi di stress, il manager deve essere sempre preparato a tutte l’eventuali problematiche che gli si presenteranno, dalla perdita del bagaglio al volo cancellato. Ma i viaggi d’affari possono essere delle esperienze ricche di imprevisti ed errori.

=> Viaggi d’affari 

Gli imprevisti possono accadere, ma spesso gli errori vengono commessi già prima del viaggio, sbagli che purtroppo aumentano i costi e fanno perdere del tempo prezioso. Spesso se si supera eccessivamente il budget si rischia di dover dare di tasca propria le spese extra, per questo è importante fare particolare attenzione a questo aspetto. Tra gli errori più comuni si trova quello di non comunicare alla propria banca del viaggio imminente, quest’errore rischia di trovarsi davanti delle brutte sorprese durante il viaggio, tra queste il rischio di blocco della carta oppure in caso di viaggi all’estero costi in più per i pagamenti. Sempre in ambito di viaggi all’estero, si rischia di imbattersi in tariffe apparentemente competitive per il cambio valuta, anche in questo caso è sempre meglio prelevare contanti dagli sportelli o utilizzare la carta di credito, come detto in precedenza, anche in questo caso è importante contattare la banca e chiedere tutte le informazioni riguardanti i costi aggiuntivi. Inoltre è importante compilare una nota spese con il giusto preavviso, inserire da subito i costi fissi come la camera d’albergo e i trasporti. Creare una nota spese all’ultimo minuto è uno degli errori più comuni, con il rischio di perdere tempo e sprecare denaro.

=> I manager e i viaggi d’affari

Per quanto riguarda invece le mete tra le più apprezzate si trova la Spagna, per il tipo di ambiente che si trova negli hotel e nei spazi pubblici e per la gentilezza.  Anche la Germania non è da meno, molto apprezzata ad esempio per i servizi di ristorazione, Londra apprezzata invece per la velocità nella procedura di check-in check-out. Non manca poi la Francia e gli Stati Uniti, la prima apprezzata per la disponibilità dei servizi, la seconda senza alcun dubbio apprezzata per le strutture all’avanguardia e ricche di servizi tecnologici. Sono solo alcuni degli elementi che di queste città le preferite, ma in sintesi si intuisce quanto un manager in viaggio faccio molta attenzione a qualsiasi sfaccettatura, come il cibo, le file, l’accoglienza, la disponibilità e l’educazione.

I Video di PMI

Quali sono i contenuti migliori per Google?