Quando arriva la pausa pranzo

di Francesca Vinciarelli

scritto il

La pausa pranzo serve per riposarsi e ricaricare le energie, spesso i dubbi su cosa fare e cosa mangiare rovinano tutto, ecco allora come procedere.

La pausa pranzo è il momento tanto atteso da tutti i lavoratori per staccare dal lavoro e ritrovare la serenità. Per usufruire di tutti i benefici che deve lasciare la pausa pranzo bisogna fare attenzioni a delle piccole cose.

=> L’importanza della pausa pranzo 

Prendere delle buone abitudine da subito è la regole vincente per passare un’eccellente pausa pranzo, per viverla al meglio bisogna valutare cosa mangiare, il luogo dove andare, con chi passarla e cosa fare durante la pausa pranzo. Per prima cosa valutare il cibo da portarsi o da comprare nella pausa pranzo è il primo step da superare, se è possibile farlo bisogna sempre variare, mangiare tutti i giorni la stessa cosa è sbagliato, ciò non vuol dire che ogni giorno deve essere un alimento del tutto diverso, alcune volte basta variare anche solo un ingrediente, ad esempio se siete abituati a mangiare un panino o un tramezzino cambiate gli ingredienti al suo interno. Questo insieme ad altri accorgimenti vi aiuterà a passera la pausa pranzo nel modo migliore.

=> Pausa pranzo in salute

Passate la pausa pranzo dove più vi piace, se vi trovate con un gruppo di colleghi che hanno delle abitudine che non vi convincono al cento per cento, provate a convincere il gruppo a passare la pausa pranzo in una ltro luogo, oppure se ciò non vi riesci dividetevi dal gruppo anche se ciò significherebbe passare la pausa pranzo da soli. Un altro elemento essenziale per una buona pausa pranzo è infatti la compagnia, la scelta più sbagliata è passarla con persone che non vi fanno stare bene, anche se nel gruppo ci sono alcuni colleghi amici e altri no, questa unione non vi farà vivere serenamente la pausa pranzo. Alcune volte fa anche bene staccarsi del tutto dal lavoro e anche dai colleghi. Se state bene da soli potete dedicare la pausa pranzo oltre che per mangiare ad un’attività che vi piace come leggere un libro, fare un passeggiata, ascoltare la musica, ecc. Ed infine se ne avete la possibilità è molto importante anche il movimento, passare la pausa pranzo in palestra potrebbe essere una buona abitudine.