Andare a lavoro, quanto ci costa

di Teresa Barone

scritto il

Una ricerca mette in evidenza tutti i costi inerenti la giornata lavorativa, dagli spostamenti alla pausa pranzo fino alla gestione familiare.

Quanto si spende in media ogni anno per lavorare? Non si parla solo dei costi dei trasporti o degli spostamenti in auto, ma anche di tutte le spese che chi lavora fuori casa deve affrontare nell’arco della giornata.

=> Trasferte d’affari: come organizzarle

A quantificare i costi del lavoro è stata un’indagine promossa da CareerBuilder, ricerca condotta negli USA e mirata a fare i conti in tasca ai lavoratori: si parla di otre 3mila dollari annui, complessivi di varie tipologie di spesa.

Oltre ai costi relativi agli spostamenti in auto o attraverso i mezzi pubblici, l’indagine ha preso in considerazione la pausa pranzo e perfino le varie pause caffè che mensilmente iniziano a incidere sulla spesa complessiva.

Oltre ai costi della gestione familiare (scuole, asili, baby sitter), la ricerca ha monitorato anche la spesa effettuata nell’ambito del “pet care”, la gestione degli animali domestici comune a numerosi lavoratori.

=> Lavorare nei festivi non è un obbligo

Infine, una voce di spesa di cui non sempre si tiene conto riguarda l’abbigliamento per il lavoro, scarpe e accessori compresi: un costo che incide maggiormente se si è alla ricerca di un nuovo impiego, attività che spesso comporta una spesa maggiore anche per eventuali viaggi e per la partecipazione a eventi di networking.