Il telelavoro che funziona

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Lavorare fuori un normale ambiente di lavoro, il telelavoro come dovrebbe essere e cosa serve per avere successo.
Il telelavoro è un opzione scelta da molte persone, per gestire al meglio la propria vita. La tecnologia da molti anni ha dato la possibilità a questo tipo di lavoro di svilupparsi, dando a molte persone la possibilità di guadagnare senza recarsi in ufficio. Anche le aziende negli ultimi anni hanno voluto sviluppare il telelavoro, per avere una maggiore produttività e un personale più sereno.

=> Lavoro e gestione del tempo

Nello specifico Il telelavoro è il lavoro svolto al di fuori di uffici e aziende, il telelavoro può essere svolto:
  • da casa o domiciliare;
  • mobile;
  • centri satellite o di vicinanza;
  • office-to-office;
  • azienda virtuale.
Questa scelta porta benefici sia personali, perché si può gestire in modo personale il proprio tempo aumentando così la produttività, sia per il sistema sociale, questo perchè il telelavoro non avendo bisogno di spostamento porta ad una diminuzione di traffico e d’inquinamento. Per lavorare da casa bisogna però avere un’ottima organizzazione e concentrazione, elementi essenziali per non fallire dopo pochissimo tempo. Per non cadere nei comfort della propria casa, bisogna poter ricreare un ambiente similare all’ufficio lasciando fuori tutte le distrazioni.

=> Le sfide di un nuovo lavoro

Ovviamente come elencato precedentemente, l’ambiente dove praticare il telelavoro non è solo la propria abitazione. Si trova il telelavoro mobile e il lavoratore che lavoro con PC portatile, fax-modem, telefono cellulare, questo serve a ricevere in tempo reale tutte le informazioni aziendali in qualsiasi luogo si trova. Questa soluzione di lavoro è dedicare a tutte le categorie personali, tra cui venditori, rappresentanti o tecnici di assistenza. Il telelavoro da centri satellite o di vicinanza, il lavoratore invece di andare in azienda si sposta in dei centri attrezzati per il telelavoro nei pressi della propria abitazione. Ciò significa che questi centri sono di proprietà di una singola azienda che lo utilizzano esclusivamente per i propri dipendenti. Il centro può essere di proprietà di un singola azienda che lo utilizzerà esclusivamente per i suoi dipendenti.
Il telelavoro office-to-office significa essere in ufficio, ma allo stesso tempo fare parte di un team disseminato per il mondo che lavora utilizzando tecniche di groupware o tramite Internet. Questo significa che studiosi esperti che lavorano in posti differenti sul territorio, riescono a realizzare progetti grazie alle moderne tecnologie, creando così dei veri e propri gruppi di lavoro. Ed infine l’azienda virtuale nonché un’azienda che offre beni e servizi basandosi sulle tecnologie dell’informazione. La produzione e la fornitura dei prodotti avviene mediante la comunicazione in rete tra funzioni aziendali e persone che non necessariamente hanno una sede stabile.
Naturalmente telelavoro non significa non lavorare o lavorare più facilmente, ma al contrario in alcuni casi serve anche più impegno, più determinazione, convinzione e voglia di lavorare. Inoltre in confronto ad un lavoro in un classico ufficio, la libertà, la comodità e le molteplici distrazioni, possono far perdere di vista l’obiettivo da raggiungere.