Tutto sotto controllo

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Un team lontano potrebbe portare problematiche, ecco allora come gestirlo al meglio.

Gestire un team può rivelarsi molto difficile, ma gestire un team a distanza lo è ancora di più. Questo perché si devono ottenere gli stessi obiettivi con la stessa produttività, ma gestendo un gruppo di persone che lavorano insieme ma non fisicamente nello stesso luogo.

=> Team, questione di obiettivi

Situazione complessa e molto comune in questa era. Ma nulla è perduto, ecco allora tutto ciò che può rendere migliore e ottimale una gestione di un team distanza. In primis come tutti i rapporti di lavoro si trova la comunicazione, in questo caso preciso deve essere molto più chiara, sintetica e veloce, in poche parole devono essere contenuti che arrivano a tutti e che vengono capiti velocemente da tutti.

=> Identikit del Team leader

Precisando che la comunicazione non può avvenire soltanto via e-mail, ma è necessario in alcuni casi avviare anche delle chiamate video, sopratutto per discorsi più complessi e ampi. Dopo di che è essenziale chiarire fin da subito i compiti di ogni membro, la confusione è il primo nemico da abbattere, per questo prima di iniziare un progetto, si deve avere la sicurezza di aver spiegato i compiti e i ruoli, e allo stesso tempo assicurarsi che tutto ciò sia arrivato e capito.

=> Team di lavoro di successo… a distanza

Nello specifico per facilitare il tutto può essere fondamentale creare una To do List per far sì che ciascuno sappia cosa deve fare, connesso anche un calendario, con la definizione dei tempi, delle priorità e la quantità di tempo che ciascuno impiegherà a svolgere il suo lavoro. La chiarezza aiuta ad essere più efficienti. Infine, ma non per importanza, non bisogna dimenticare dei meeting di persona una volta al mese con i collaboratori più vicini e ogni trimestre con quelli più distanti. Per quanto la gestione a distanza è possibile, gli incontri dal vivo sono essenziali per creare un team solido e produttivo.