Strategie per colloqui efficaci

di Teresa Barone

scritto il

Strategie efficaci per smascherare un candidato bugiardo osservando il linguaggio del corpo e le sue reazioni emotive.

Mentire, cercando di mostrarsi in modo differente da come si è realmente e parlando di sé in modo non veritiero, può suscitare una serie di reazioni emotive differenti e lasciare intendere che non si sta dicendo la verità.

=> Selezione: quanto conta il giudizio del candidato?

Una teoria molto utile a chi deve valutare i candidati nel corso di un colloquio di lavoro, a patto che si conoscano le possibili reazioni dovute allo stress, all’ansia, al desiderio di piacere a tutti i costi.

Quali sono le strategie per rilevare le menzogne? Ad esempio ponendo al candidato una serie di domande molto semplici e osservando il suo comportamento, in modo da confrontare le reazioni e i cambiamenti quando, successivamente, dovrà rispondere a quesiti più complicati.

Prestare particolare attenzione al linguaggio del corpo può essere altrettanto utile, spesso infatti l’interruzione volontaria del contatto visivo con l’interlocutore indica la volontà di limitare il senso di colpa quando si mente.

=> Non solo CV: quanto contano le soft skills?

Inoltre, anche captare alcuni gesti conflittuali aiuta a smascherare un candidato bugiardo, che a una domanda particolarmente delicata risponde no con le parole scuotendo la testa in modo affermativo.