Psicologia e licenziamento

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Il licenziamento danneggia mente e salute, ecco come superarlo al meglio.

Cercare lavoro e trovarlo è un passaggio molto lungo e difficile e molto spesso porta via anche molto tempo.

=> La psicoterapia ideale per manager depressi

Per questo motivo quando si trova un impiego diventa, per molti, essenziale non perderlo. Ma purtroppo i licenziamenti, sopratutto con la crisi, sono aumentati e spesso ricominciare è difficile. I licenziamenti giusti o sbagliati che siano, possono portare conseguenze gravi. Lo stress che si vive dopo il licenziamento è molto pesante, spesso se non si reagisce si rischia di cadere in depressione e non ricominciare più. Per questo è importante reagire nell’immediato, anche lentamente l’importante è ricominciare. In primis è essenziale capire quale strada si vuole percorrere, non sempre la ricerca dello stesso lavoro è la scelta giusta. Bisogna prendere il licenziamento anche come una riflessione, capire perché si è stati licenziati, analizzare se stessi e capire come migliorarsi. Un corso di formazione, di aggiornamento o ancora un viaggio all’estero, potrebbero essere d’aiuto sia per evitare lo stress da licenziamento e sia per migliorare le proprie conoscenze e capacità. Non bisogna sentirsi inferiori, un licenziamento, può avvenire per diversi motivi, problemi interni all’azienda e non sempre e solo per problemi legati esclusivamente al lavoratore in questione.

I Video di PMI

Google Analytics: attenzione alla Frequenza di Rimbalzo!